Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Marzo - ore 22.11

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I tifosi rinunciano al rimborso e le scuole avranno i defibrillatori

I supporter dello Spezia lasciano sul tavolo quasi 40mila euro per il sociale.

il popolo del picco non si smentisce
I tifosi rinunciano al rimborso e le scuole avranno i defibrillatori

La Spezia - Più di metà dei ratei degli abbonamenti allo stadio Picco, "scontati" in virtù della passaggio della serie B da 22 a 19 squadre non sono stati richiesti dai tifosi aquilotti. Morale della favola: i 40mila euro che sono avanzati sono stati girati dallo Spezia Calcio a una serie di associazioni spezzine attive nel sociale. La consegna si è svolta questa mattina presso la sala riunioni 'Marco Simonetti' del Ferdeghini-Intels. C'erano l'ad Luigi Micheli e il sindaco Pierluigi Peracchini oltre che i rappresentanti delle diverse associazioni destinatarie delle quote
relative ai ratei abbonamenti.

Gran parte della somma è stata destinata all’acquisto di venti defibrillatori che saranno donati ad altrettanti istituti scolastici che ne erano sprovvisti. Si tratta di macchinari di altissimo livello (Lifeline standard AED DDU – E 110 con DBP 2800 batteria alta capacità completi di kit - elettrodi da bambino e accessori per il trasporto) che contribuiranno a rendere più sicuri i luoghi dove tanti studenti e studentesse passano tante ore durante l'anno. Durante l’incontro sono state consegnate buste contenenti donazioni alle associazioni presenti con i loro rappresentanti; tra loro i frati francescani di Gaggiola, ormai sempre più punto di riferimento cittadino per chi, in difficoltà economica, necessità di un supporto per andare avanti, di un pasto caldo oltre che di una parola di conforto.

La donazione al Comitato spezzino della Croce Rossa permetterà l’organizzazione di un “pranzo benefico” insieme ai calciatori dello Spezia Calcio. Una parte dei contributi aiuterà l’ANFASS ad affrontare al meglio il campionato di ‘Quarta Categoria’ con una fornitura completa di materiale tecnico di rappresentanza, così come le donazioni corrisposte ad ANGSA La Spezia (Associazione nazionale genitori soggetti autistici), ‘Sara nel cuore’, Ass. Vittoria La Spezia (per i diritti delle donne contro la violenza), Fondazione HA.REA Onlus (a favore di persone e familiari di cerebrolesi e disabili in situazione di handicap grave) ed al reparto di Pediatria e Neonatologia dell’Ospedale Sant’Andrea della Spezia, ne favoriranno l’attività sul territorio, con la speranza che questi, non siano che i primi passi per una sensibilizzazione sempre maggiore a favore di chi si impegna e lotta per il bene del prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News