Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Giugno - ore 22.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

I tifosi dello Spezia firmerebbero per un epilogo simile agli ultimi cinque anni

Dal 2014 nemmeno un punto è tornato in Umbria: lo scorso anno un pokerissimo dopo una mezza battaglia. I precedenti contro i grifoni.

verso il match
I tifosi dello Spezia firmerebbero per un epilogo simile agli ultimi cinque anni

La Spezia - L'anno scorso alla meteora aquilotta Alberto Masi bastarono 108'' dal fischio d'inizio del signor Pezzuto di Lecce per sbloccare un risultato rotondo ma, se ben ci si ricorda, per lunghi minuti in discussione. A conti fatti però ci metterebbero una firma col sangue i tifosi dello Spezia se anche sabato prossimo finisse come l'ultima volta al "Picco": un 4-2 che corroborava il buon ruolino interno dell'allora squadra allenata da Fabio Gallo, a fronte di un disastroso cammino in trasferta. Una vittoria che arrivava subito dopo quella col Bari con le firme oltreché che del difensore oggi in forza al Pisa, anche dello sfortunato Giuseppe Mastinu, quel giorno migliore in campo. Il gol di Volta riapriva il match solo sulla carta perché il Perugia sbagliava l'impossibile e Forte e Granoche chiudevano la pratica. Quel giorno scesero in campo per lo Spezia Saloni; De Col, Giani, Masi (14'st Capelli), Augello (33'st Maggiore); Vignali, Bolzoni, Pessina; Mastinu; Marilungo (17'st Forte), Granoche. Nelle fila biancorosse, con in panchina Federico Giunti, c'erano Rosati; Zanon, Volta, Monaco, Pajac; Brighi, Colombatto, Bianco (26'st Bonaiuto); Terrani (33'st Mustacchio); Han (26'st Di Carmine), Cerri. A disposizione: Nocchi, Santopadre, Dossena, Emmanuello, Falco, Choe, Bandinelli.

E lo score dell'anno scorso conferma una tendenza positiva iniziata con l'ultimo ritorno in cadetteria Dal 2014 ad oggi, quando lo Spezia ha ritrovato il Perugia in serie B, il "Picco" è infatti sempre stato uno scoglio troppo difficile da superare per i Grifoni. Due anni fa Granoche si eresse a grande protagonista del 2-1 in rimonta dei ragazzi di Mimmo Di Carlo. Partita all'insegna degli attaccanti: da bomber vero il vantaggio ospite e così le due marcature dell'uruguaiano. In campo andarono Chichizola, De Col, Terzi, Valentini, Migliore, Vignali, Maggiore (85' Signorelli), Pulzetti (68' Deiola), Piu (90' Baez), Granoche e Piccolo. Con Bjelica in panchina altre due vittorie in due tornei consecutivi: il 2-0 con reti di Situm e Cisotti e un 1-0 con rete liberatoria di Brezovec. In campo in questo secondo caso c'erano Chichizola, Milos, Postigo (76' Valentini), Terzi, Migliore, Juande, Brezovec, Kvrzic, Catellani (63' Canadjija), Situm e Calaiò (82' Nenè). Spettacolo nella serie C del 1961/62: 3-2 con reti di Ferruccio Incerti, Birtig e Bronzon per i padroni di casa e doppietta di Cattabiani che nella ripresa aveva addirittura operato il sorpasso. Il 7-1 del campionato 1941/42 fu invece giocato non dallo Spezia Football Club, che giocava in serie B, ma dai Dipendenti Municipali della Spezia che in serie C incrociò i grifoni umbri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News