Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Agosto - ore 10.54

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Granoche e Paulinho, quando non è destino

Lo Spezia cercò il brasiliano nel 2012 senza riuscire a strapparlo a Spinelli, in estate la Cremonese aveva puntato l'uruguaiano che poi avrebbe rinnovato con gli aquilotti.

Granoche e Paulinho, quando non è destino

La Spezia - Sognati, avvicinati e sfumati nel giro di poche settimane. Due rimpianti estivi a confronto (convocazioni permettendo): Pablo Granoche lo è per la Cremonese, Paulinho lo è stato per lo Spezia. Sabato allo "Zini" potrebbe esserci l'incrocio tra due degli stranieri più determinanti della storia recente della serie B, cercati sul mercato dai due club avversari in anni diversi. Era il 2012 quando l'allora diesse Nelso Ricci convinse Volpi che l'attaccante giusto per una squadra che voleva puntare alla massima serie era proprio il brasiliano, allora stella del Livorno. Piaceva a Michele Serena dopotutto e non si può dire che non ci avessero visto giusto un po' tutti, dato che di lì a pochi mesi avrebbe condotto i toscani in serie A.
Via Locchi, allora sede del club (oggi c'è un parrucchiere), arrivò ad offrire una cifra vicina ai 2 milioni di euro ma Aldo Spinelli non volle sentire ragioni. E ci avrebbe visto giusto anche lui. L'accordo con il giocatore c'era, quello con gli amaranto non arrivò mai. Alla fine Spinelli andò in serie A grazie ai suoi geol e vendette poi l'allora 28enne all'Al-Arabi per una cifra ben più alta. Lo Spezia si consolò con i 20 gol di Sansovini in stagione e con gli ingaggi di Okaka e Antenucci. E dire che più di Paulinho, fu Cacia in effetti l'obiettivo più vicino ad arrivare e poi sfumato in quella sessione estiva.
Il corteggiamento della Cremonese a Pablo Granoche è invece storia recente. L'uruguaiano con contratto in scadenza nel 2018 era diventato oggetto dei desideri del diesse Giammarioli, che voleva regalarlo ad Attilio Tesser lo aveva già avuto con sé a Novara. A metà luglio il passaggio sembrava poter avvenire, invece ecco il rinnovo del contratto con gli aquilotti e la fine delle voci. I lombardi hanno trovato proprio in Paulinho una validissima alternativa, per lui già tre gol in stagione, tutti molto belli. Rimane in dubbio per sabato, ma non è escluso che arrivi il via libera dei medici sul filo di lana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News