Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Garofalo ricorda quello Spezia grandi firme: "Ci si aiutava poco in campo..."

Antenucci, Sansovini, Di Gennaro, Okaka, Mario Rui, Piccini, Sammarco... perché la squadra più forte di questi anni non rese quanto sperato? "Perché in serie B conta il gruppo".

analisi a posteriori
Garofalo ricorda quello Spezia grandi firme: "Ci si aiutava poco in campo..."

La Spezia - Tre allenatori, due direttori sportivi, tanti giocatori nuovi e tanta instabilità. Era un terremoto continuo lo Spezia in cui giocava Agostino Garofalo sei anni fa ormai. Una squadra con grandissimi nomi, con il senno di poi forse la più forte di tutta l'era Volpi. In campo però non seppe mai esprimersi per quanto valeva, e allo stesso modo non riuscì mai a stabilire un legame forte con la piazza. Il confronto con lo Spezia di oggi, con tanti giovani e tanti prodotti della gavetta calcistica, da questo punto di vista è impietoso.
"Con il senno di poi dico che con tanti nomi importanti, in B non si va lontano", il commento del terzino sinistro oggi al Venezia ieri a margine del pareggio che ha chiuso il primo turno di ritorno del campionato. "I campioni fanno la differenza in serie A, mentre in B conta il gruppo e il gruppo va formato presto per riuscire a fare un buon campionato. Bisogna aiutarsi in campo l’uno con l’altro, e noi quell’anno lo abbiamo fatto poche volte", l'analisi di Garofalo.
"Sì pensava molto per sé stessi, ognuno coltivava il proprio orticello per così dire. E questo non ha permesso di esprimere il potenziale immenso di gente come Antenucci, Okaka e Di Gennaro solo per citarne alcuni. Solo Sansovini riuscì a fare grandi cose. Quando poi i risultati non arrivano, subentra la crisi, cambiano gli allenatori... e tutto va di conseguenza. E' stato un anno un po’ così, ma serbo un grande ricordo della piazza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News