Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 18.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Gallo: “Domani non sarà una passeggiata”

Contro la Reggiana l’esordio stagionale. In palio il campanile e soprattutto il passaggio del turno. “Il caldo? Nessun alibi. Credo nell’intensità come filosofia di calcio e i ragazzi la stanno metabolizzando bene”.

Gallo: “Domani non sarà una passeggiata”

La Spezia - Subito una partita di campanile per rompere il ghiaccio, anche se parlare di ghiaccio con il caldo di questi giorni è un ossimoro. Parlare invece di passaggio del turno invece è il minimo per Fabio Gallo che non la vive certo come una partita d’allenamento. “E’ già il primo obiettivo perché è una partita da dentro e fuori. Dovremo affrontarla con un testa diversa rispetto a quello che sarà il campionato. Siamo consapevoli che stiamo lavorando tanto così come starà lavorando la Reggiana e spesso i valori si livellano in questo periodo di preparazione. Oltretutto loro sono un’ottima squadra, costruiti per vincere la Lega Pro sia l’anno scorso che questo. Non sarà una passeggiata”.

Non poche le defezioni, come sta la squadra?
“Juande non è a disposizione, così come Di Gennaro; poi i vari Datkovic e Crocchianti. Shekiladze ha avuto un problema, Maggiore è out e poi c’è Cisotti in tribuna. Acampora e Vignali li abbiamo recuperati gestendo i carichi, il primo ha fatto la rifinitura con noi ed è dei nostri”.

Lei non andrà in panchina per squalifica.
“Ma era corretto alla prima della stagione esserci oggi davanti ai microfoni. Mi pesa questa squalifica, ma era doveroso esserci”.

Cosa teme in particolare della Reggiana?
“Hanno giocatori rapidi in attacco che in questo momento ti possono mettere in difficoltà. Noi portiamo avanti bene la preparazione, la squadra mi segue e voglio pensare questo come un passaggio per arrivare al meglio al campionato ma anche un impegno da vivere con la voglia di passare il turno”.

Mancano i due registi, sarà lanciato Acampora
“E’ l’unico giocatore che può fare il vertice basso, anche se non l’ha mai fatto. Ha piede e forza per stare davanti alla difesa. Le assenze alzano il livello della competizione e questo è un bene. Il campionato è lungo e tutte le soluzioni che abbiamo a disposizione sono comode e verranno comode”.

Nessuna partita “di livello” nel ritiro: un handicap?
“Ma noi ci alleniamo sempre a ritmi elevati perché credo nell’intensità come filosofia di lavoro. Fare una partita a tutto campo con i miei 22 giocatori vale un’amichevole contro una squadra professionistica. I ragazzi stanno metabolizzando molto bene questa idea di gioco”.

Il caldo è un fattore che inciderà?
“A Pontremoli abbiamo colto l’obiettivo di avere i tifosi vicini e di allenarsi alle 18. Questo è un problema che avranno anche i nostri avversari e non voglio sia un alibi”.

Il ritiro ti ha chiarito le idee su alcuni giocatori che hai in rosa?
“Parlo ogni giorno con il direttore, non ho avuto sorprese in ritiro perché conoscevo il valore dei giocatori da tempo”.

Gallo e Andrissi: prima dello Spezia era proprio la Reggiana ad averli incontrati per offrirgli un’opportunità importante.
“Inutile negare cose di dominio pubblico. C’è stato un incontro prima della telefonata dello Spezia. L’ho preso come un segno del destino. Si sono dimostrati importanti e nel momento in cui c’è stata la chiamata, io e penso anche il direttore siamo stati orgogliosi. E’ una società molto importante, affrontarla adesso mi rende felice soprattutto perché lo faccio da allenatore dello Spezia”.

Passare il turno porterebbe a giocare a Sassuolo, un importante test in ottica campionato.
“A prescindere da tutto passare il turno ti dà la possibilità di fare un’altra gara ufficiale. Anche come adrenalina ti fa avvicinare a quella cattiveria agonistica che serve. Passare il turno potrebbe essere determinante anche in questo senso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure