Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Ottobre - ore 22.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Gallo: "Aspettato troppo lo Spezia. Gilardino? Campione di serietà"

L'ex tecnico aquilotto: "Sarebbe stato superficiale non segnalare i messaggi di Calaiò".

"PESSINA? RIMARRA' IN SERIE A"
Gallo: "Aspettato troppo lo Spezia. Gilardino? Campione di serietà"

La Spezia - "Sono uno dei pochi allenatori che ha inziato la stagione e l'ha finita. Molto spesso non si valuta quanto fatto nella stagione ma si preferisce altro. Mi dispiace non aver trovato una panchina perché probabilmente sono stato avvisato molto tardi dallo Spezia. Sono cose che succedono". Parla così Fabio Gallo in queste ore, dopo una stagione in cui gli era stata chiesta la salvezza ma la salvezza non è bastata a garantirgli la conferma. In una conversazione con Radio Sportiva, il tecnico ex Spezia racconta del suo momento di attesa di una nuova panchina.

Il suo pupillo Matteo Pessina è pronto a giocarsi le sue carte dopo aver trovato l'esordio nei preliminari di Europa League. "Sono felicissimo per Pessina perché sento che un po' della sua crescita è anche mia. Ha fatto una grandi figura su un palcoscenico che non è scontato a Sarajevo. Io penso che rimarrà in rosa, anche l'anno scorso Gasperini fece molta fatica a mandarlo allo Spezia. Ho parlato con Sartori di recente e ho capito che l'orientamento è quello di fargli fare la serie A, poi il mercato può sempre dare spinte diverse".

Riguardo alla segnalazione che ha portato al deferimento di Calaiò e del Parma. "Nel momento in cui sono arrivati i messaggi i ragazzi hanno avverito il team manager, che ha sentito l'amministratore delegato che a sua volta si è consultato con il legale della società il quale ha consigliato di avvertire la Procura federale. Questo per evitare chiaramente qualsiasi accusa di omessa denuncia. Sarebbe stato troppo superficiale da parte dello Spezia non fare nessun tipo di azione. Chiaro che rischi di passare per chissà che cosa".

Infine il rapporto con Gilardino, quel rigore tirato alle stelle che ha chiuso in malo modo il rapporto con la maglia bianca. "La sostituzione di Gilardino? Si fece male calciando quel rigore sbagliato. Si è stirato in quel momento. Per lui una stagione molto travagliato, consapevoli sia noi che lui delle difficoltà fisiche che aveva. Lo abbiamo fatto giocare quando era possibile. Alberto è stato un campione per tutta la stagione, anche di serietà, e non ha mai dato problemi nella sua gestione che è stato condivisa con me fino all'ultimo minuto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News