Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Giugno - ore 11.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Galano il quasi aquilotto, cercato due volte in estate

Angelozzi ha provato a prenderlo sia a giugno che ad agosto. "Ha grande potenzialità, ma siamo contenti dei nostri", dice il direttore. L'attaccante invece suona la carica: "Sabato serve il tutto esaurito".

il personaggio
Galano il quasi aquilotto, cercato due volte in estate

La Spezia - Se mai ci sarà un'altra chiamata, chissà che la terza non sia quella buona. La prima a Cristian Galano è arrivata subito dopo il suo svincolo dal Bari, travolto dal fallimento della scorsa estate. Lo Spezia di Guido Angelozzi aveva pensato al fantasista pugliese per il ruolo di ala destra, ma lo stesso aveva fatto il Parma portando l'argomento della serie A. E allora il 28enne (compiuti tre giorni fa) aveva declinato per inseguire il sogno della massima serie, salvo scoprire a fine estate di essere stato messo in lista di prestito. Ecco la seconda chiamata dalla Spezia, le parti molto vicine. Poi il Foggia, che offre la cosa più importante: la maglia della propria città. Niente da fare neanche questa volta.

E così che Galano sarà avversario degli aquilotti sabato. Sì, che anche qui avrebbe trovato un po' di famiglia. Alberti che lo allevò nelle giovanili del Bari, Angelozzi che lo avrebbe mandato in prestito a Gubbio in serie C e poi lanciato in cadetteria l'anno dopo, Doronzo che era il segretario di quel club e infine Pasquale Marino. L'incontro della maturità calcistica avvenuto a Vicenza nel 2015: con il tecnico siciliano giocherà 26 partite segnando 5 reti in una stagione. Perfetto per il 4-3-3 che è il modulo della vita, quello in cui si è espresso al massimo.
"Il mister voleva un'ala destra ma mancino di piede e abbiamo pensato subito a lui - conferma Guido Angelozzi - In quel momento c'era solo Mastinu con quelle caratteristiche, oltretutto con l'incognita dei tempi di recupero. Siamo contenti dei nostri chiaramente, tutti si sono sacrificati e tutti sono riusciti a incidere quindi non ci sono rimpianti. Ma l'idea era quella in estate. Con me a Bari aveva fatto tre campionati meravigliosi, è un calciatore dal grande potenziale e non è l'unico forte del Foggia" avverte il direttore generale aquilotto.

Lui, Galano, però è il vero trascinatore di una squadra la cui classifica è determinata anche dalla forte penalizzazione, nonostante lo sconto arrivato in corsa. Contro lo Spezia passa un pezzo importante di salvezza. "Sì, (il direttore Angelozzi, ndr) mi ha cercato anche quest'anno. Sarà una gara dura, loro stanno disputando un ottimo campionato, giocano bene, ma noi siamo il Foggia - ha detto in conferenza stampa l'attaccante - Mi auguro che sabato sia tutto esaurito lo stadio con tanti tifosi che, come sempre, non mancano mai nel sostenerci. Loro sono la nostra arma in più, devono darci una spinta in più che può aiutarci in campo. Dobbiamo regalargli una vittoria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News