Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 12.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Galabinov pronto per gli eventuali playoff, Di Gaudio torna a Cremona

Archiviato il successo di Livorno, lo Spezia mira il prossimo obiettivo: il temibile Venezia di Dionisi. Ma l'ambiente dà un occhio anche all'infermeria e alla lunga lista dei diffidati. Testa e gambe da gestire, si può andare oltre Ferragosto.

sei in diffida, quattro in infermeria
Galabinov pronto per gli eventuali playoff, Di Gaudio torna a Cremona

La Spezia - Tre settimane nella migliore delle ipotesi, un mese secondo la consuetudine. Andrej Galabinov avrebbe tanta voglia di rientrare per dare una mano ai compagni ma la lesione al bicipite femorale impone delle tempistiche chiare e per l'attaccante bulgaro è l'ennesimo stop di una stagione personalmente davvero travagliata. Lo Spezia è ancora in corsa per la promozione diretta ma sa che pur facendo tutto, la palla è in mano al Crotone, distante cinque lunghezze: se, dunque, saranno playoff, resta da capire da che posizione e sotto questo profilo il richiamo alla gestione delle energie, magari limitando il più possibile il già alto numero di infortuni patiti, è una condotta logica, specialmente quando giochi spessissimo e con 28-30° di temperatura. A conti fatti se lo Spezia dovesse piazzarsi terzo o quarto tornerebbe in campo per la semifinale d'andata il prossimo 8 agosto e a quel punto il bulgaro potrebbe nuovamente essere a disposizione di mister Italiano, visto che l'ultimo atto di stagione è la finale di ritorno del 20 agosto. A patto di arrivarci, naturalmente.

Detto questo, è utile però pensare all'immediatezza che si chiama Venezia ed è lontana appena tre giorni: aquilotti di nuovo in campo questa sera per riprendere la preparazione, con due ritorni rispetto all'Ardenza. Contro i lagunari saranno di nuovo convocabili sia Capradossi, che tuttavia partirà dalla panchina con protesi di sicurezza dopo l'operazione al naso, che Nzola, di ritorno dalla squalifica. Probabile che Luca Mora torni titolare e che uno fra Acampora e Bartolomei si fermi: chi rimane in campo sarà in cabina di regia. Nessun altro si aggiungerà prima della trasferta di Cremona di venerdì 24 luglio quando Totò Di Gaudio dovrebbe finalmente tornare a disposizione. Tempi più lunghi per Federico Ricci e soprattutto per il gemello Matteo mentre anche la questione diffide è una spina nel fianco da non sottovalutare: al prossimo cartellino giallo si fermeranno i vari Capradossi, Vignali, Salva Ferrer, Maggiore, Bartolomei e Gudjhonsen, una mezza squadra insomma.

Quattro vittorie e due sconfitte nelle ultime sei partite, da quando cioè il campionato è ripartito: è uno Spezia senza mezze misure, almeno sotto il profilo numerico. Tre pareggi, due vittorie e un ko, a domicilio contro l'Empoli, per il Venezia di Dionisi: un andamento che ricalca l'intero campionato dei veneti. All'andata finì 0-0 in un grigio pomeriggio di dicembre: l'arbitro di quella partita, il signor Pezzuto di Lecce, cacciò Maggiore senza apparenti motivi, ma fino a quel momento meglio i padroni di casa con Scuffet a fare miracoli e bianchi che in dieci uomini rischiano meno del previsto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News