Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre - ore 11.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ferrer, il "juego muy vistoso" e il sogno di giocare nella Liga

"il peggiore da marcare? chiesa"
Ferrer, il "juego muy vistoso" e il sogno di giocare nella Liga

La Spezia - "Prima o poi sì, vorrei avere la possibilità di giocare nella Liga. Quando stavo a Tarragona sapevo che avevo gli amici sugli spalti e questo mi aiutava a dare il meglio. Il calcio italiano però mi sta aiutando tanto a crescere come calciatore". Anche per gli spagnoli Salva Ferrer è una specie di sconosciuto di successo. Un solo campionato, con retrocessione, nella serie B spagnola non potevano bastare a farne un calciatore di fama in patria. Ci ha pensato lo Spezia a cambiare forse il suo destino, facendogli trovare la serie A.
Il terzino ha raccontato sé stesso e lo Spezia a Once Metros in questi giorni. "Non siamo una squadra con calciatori che possano risolvere la partita da soli, anche se devo dire che i nostri attaccanti sono tutti piuttosto forti. Però abbiamo un allenatore con le idee chiare, già l'anno scorso avevano un juego muy vistoso. Abbiamo conteso il possesso palla anche alla Juventus, almeno finché la partita è rimasta sull'1-1. Non siamo una squadra che sta sulla difensiva, giochiamo a viso aperto e non abbiamo paura di tenere il pallone e proporci".
Quando gli chiedono l'avversario più difficile marcato in Italia: "Chiesa senza dubbio". E quattro anni fa? "Quattro anni fa non sapevo neanche se avrei fatto il calciatore professionista. L'anno al Nastic non è stato positivo perché siamo retrocessi, ma il fatto che il club fosse in quelle condizioni mi ha permesso di avere lo spazio per farmi notare. Alla fine è arrivato lo Spezia che mi ha permesso di fare un salto di qualità. Cambiare Paese e vita è stata un scommessa. C'è voluto qualche mese per imparare la lingua, ma ora posso dire che è stata una scommessa vinta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News