Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Ottobre - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Entella in B e Cassano in campo contro lo Spezia, oggi la parola del Tar

In caso di riammissione, c'è l'ipotesi che tra tre settimane gli aquilotti giochino al Comunale di Chiavari con Fantantonio come avversario. Ma la Lega B teme un'altra valanga di ricorsi.

Entella in B e Cassano in campo contro lo Spezia, oggi la parola del Tar

La Spezia - La serie B che torna a venti squadre, la Virtus Entella riammessa che tra tre partite ospita lo Spezia e schiera Antonio Cassano in squadra. E' tutto possibile, anche questo, nell'anno più assurdo del calcio italiano. Cristiano Ronaldo doveva essere protagonista, invece ci sono fior fiori di collegi di garanzia, tribunali federali e tribunali amministrativi che gli stanno rubando la scena. Il dribbling più estremo lo prova il club di Antonio Gozzi che, non senza ragioni, chiede di essere riammesso dal Tar del Lazio in serie B dopo che il Cesena ha subito un -15 sullo scorso campionato. Una retrocessione postuma insomma, a cui i chiavaresi si aggrappano per lasciare la Lega Pro.

La Lega B però tiene duro sulla strada dell'organico a 19 e prevede "una nuova coda di ricorsi quale, ad esempio, l’istanza presentata dal Novara che chiede la ridisputa degli ultimi playout, in virtù della classifica rimodulata, o in alternativa l’iscrizione in sovrannumero, sul presupposto che la collocazione del Cesena all’ultimo posto avrebbe portato il Novara in quartultima e l’Entella in quintultima posizione, con il diritto per entrambe di giocare i playout", recita una nota. "Il fallimento dell’Ac Cesena è stato valutato dalla Virtus Entella e da parte della Giustizia sportiva in maniera contraddittoria in ragione dell’obiettivo prefisso: considerando il club romagnolo 'non fallito' quando diventava funzionale poter applicare la sanzione di -15 punti che lo condannava all’ultimo posto, 'fallito' quando si intendeva escluderlo dal contenzioso che lo legava al Chievo al quale è stata comminata una penalizzazione non di 15 ma di tre punti, penalità che non avrebbe portato il Cesena in fondo alla classifica", fa notare la Lega B.

"In un momento in cui, come tutti hanno capito, la Giustizia sportiva è fortemente condizionata da frizioni interni all’istituzione, la Lega B nutre fiducia che la Giustizia amministrativa metta fine a questa sconcertante situazione nata dalla decisione del Collegio di garanzia del Coni, arrivata un mese dopo rispetto alla Giustizia endofederale e a campionato già iniziato, ponendosi tra l’altro in contrasto con le direttive che non consentono la revisione di risultati già omologati" è l'augurio della cadetteria.
Ben diverso l'umore di Antonio Cassano, che non è tesserato con gli albiceleste al momento ma potrebbe diventarlo in caso di riammissione. O almeno, questo è il messaggio che viene lasciato intendere indirettamente. "Abbiamo fatto tutto in amicizia, poi cosa ne sarà del futuro non lo so. Speriamo che i giudici riammettano l'Entella in serie B, so che sono persone serie e incrocio le dita - ha detto il fantasista presentandosi ieri a Chiavari - Qua ho trovato un ambiente speciale con un presidente che mi vuole tanto bene. Se devo ricominciare mi piacerebbe farlo qua, però non voglio guardare troppo oltre. Vivo a Genova, ho dei figli che vanno a scuola... vediamo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News