Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Giugno - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

E' già toto allenatore in casa Spezia: Cristian Bucchi in cima alla lista

L'addio di Marino non coglie impreparati, Angelozzi ha già diversi nomi sul taccuino.

da domani si riparte
E' già toto allenatore in casa Spezia: Cristian Bucchi in cima alla lista

La Spezia - I segnali di un addio da parte di Pasquale Marino c'erano tutti, le speranze di trattenerlo anche. L'ultima conferenza stampa del tecnico siciliano da allenatore dello Spezia era stata laconica, anche di fronte al tentativo di prenderlo in contropiede: "Mister, è la sua ultima intervista da allenatore dello Spezia?", gli avevamo chiesto a bruciapelo. Ma lui era rientrato nella sua metà campo con ordine: "Oggi c'è solo amarezza per la sconfitta contro il Cittadella, difficile pensare ad altro". Una sorta di marcatura preventiva ben applicata. Neanche un 'vorrei', al di là del logico dispiacere per l'epilogo della stagione.
Il movente del rifiuto dell'uomo che ha fatto divertire la città, e che l'ha conquistata anche con quella sua eleganza nei modi, è ancora da scrivere. C'è chi ha tracciato subito una linea tra la sentenza che salva il Palermo e il saluto di Marino. Una panchina prestigiosa che si libera a due passi da casa. Da Marsala, dove scappava puntualmente poche ore dopo la partita di campionato al "Picco" con volo da Pisa. La sala stampa, la mixed zone e poi l'aeroporto. Un forte attaccamento alla terra e alla famiglia. Forse la prospettiva è davvero questa, forse c'è addirittura la serie A dietro l'angolo. Si vedrà.

Guido Angelozzi ricostruisce, ma non ricostruisce da zero. Lui ha voluto Marino un anno fa, lui troverà il sostituto. Sarà ancora una volta un tecnico che ama il gioco propositivo, possibilmente il 4-3-3, in modo da lasciare quasi intatto il piano per rinforzare la rosa che già ha in testa. Il primo nome sulla lista pare essere quello di Cristian Bucchi, 43 anni, che a Benevento ha di fatto chiuso la sua avventura. Contratto in scadenza al 30 giugno, già a Sassuolo con il direttore generale aquilotto per un salto in serie A forse prematuro. Il suo Perugia 17/18 però è ancora negli occhi per il bel gioco espresso pur con la squadra più giovane del campionato in mano. Pare oggi l'identikit più vicino alla foto reale.
Più defilata la posizione di Massimo Oddo, su cui invece è forte proprio il Benevento. Anche in questo caso un tecnico che ama osare e che ha coniugato spettacolo a risultati a Pescara due stagioni orsono. Ci sono poi suggestioni che si affacciano non da queste ore. Non è sfuggita la cena tra Angelozzi, Doronzo e Gian Piero Ventura all'indomani di Lecce-Spezia che ha chiuso la stagione regolare. L'ex ct vive a Bari da qualche tempo, con il dg c'è un'amicizia di lunga data. Sarebbe una pista molto suggestiva, il genovese che prova un'altra impresa da dove iniziò tanti anni fa, con poca fortuna. Da queste parti mai un nome banale da fare è quello di Andrea Mandorlini, che in questi anni non ha mai smesso di lanciare messaggi d'amore alla piazza calcistica. In ogni caso ci si attende un'accelerata in tempo utile per programmare ritiro e mercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News