Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Ottobre - ore 22.39

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Due attaccanti e tanta voglia di metterla dentro

Sciaudone in mezzo al posto di Djokovic, il resto ricalca la squadra che ha impattato contro il Pisa. Nel Vicenza un attacco di nomi importanti per la categoria.

Due attaccanti e tanta voglia di metterla dentro

La Spezia - "L'audacia significa portare la fortuna dalla propria parte". Mimmo Di Carlo porta lo Spezia all'ultima chiamata del campionato con questo presupposto. Lo ha fatto per tutto il torneo, il tentativo di infondere certezze in un gruppo a cui è sempre mancata la striscia positiva che poteva portare a giocarsi le proprie chance con qualche certezza in più questa sera a Vicenza. Di fronte ci sarà una squadra virtualmente retrocessa a cui segnare almeno un gol, tanto per iniziare.
Compito facile? No perché Piccolo e Djokovic, gli assenti di giornata, sono due tra i giocatori più efficaci - l'uno come assistman e l'altro nelle mischie in area - e perché Granoche rende sempre di più in casa. Si va verso la conferma di Beppe Mastinu, molto positivo nel suo ruolo di esterno di centrocampo del 3-4-1-2, il modulo che con tutta probabilità si vedrà al fischio iniziale anche stasera.

Qui Spezia. Ci sono Migliore e Pulzetti, ma sono destinati a riposare almeno inizialmente. Buone nuove dall'infermeria, ma solo in ottica preliminare play-off eventuale. Al "Menti" in pratica va in campo lo stesso Spezia visto contro il Pisa, con Sciaudone in mezzo al posto di Djokovic squalificato. Davanti a Chichizola ecco Valentini, Terzi e Ceccaroni; Vignali e Mastinu sono gli esterni del centrocampo a quattro con Maggiore e Sciaudone. A Fabbrini il compito di innescare Granoche e Giannetti.

Qui Vicenza. Leggere l'undici del Vicenza e pensare che si tratta di una squadra che giocherà in Lega Pro la prossima - a meno di miracoli - stupisce non poco. Tanti i pezzi forti della serie B, soprattutto in attacco. E' forse la difesa il punto debole della squadra di Torrente, terzo allenatore stagionale. Davanti a Vigorito ecco Pucino, Adejo, Esposito e Bianchi. In mediana Gucher e Signori sono il raccordo con i quattro attaccanti nel 4-2-3-1 probabile di questa sera. E che nomi là davanti: a Bellomo, De Luca e Ebagua si aggiunge il 20enne Orlando, veramente una delle ali giovani più interessanti di tutto il campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure