Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Ottobre - ore 17.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Djidji e Santander, alla Spezia la seconda chance

Entrambi vicini alla cessione, per il paraguaiano ad inizio estate sembrava prospettarsi addirittura l'esilio dorato della Cina. Il francese non ha sfondato in Italia, ma la sua duttilità può venire davvero utile.

il tempismo
Djidji e Santander, alla Spezia la seconda chance

La Spezia - Sono prestiti, con diritto od obbligo di riscatto in caso di salvezza. Perché l'idea è sempre quella che Mauro Meluso condivise ormai quasi quattro settimane fa sul Boadicea. Costruire una rosa che possa lottare per la salvezza in serie A ma che, nel caso non dovesse farcela, eviterebbe lo sprofondo finanziario del club. Che rimane un rischio, anche in presenze del paracadute per le retrocesse. Però sono anche acquisti di esperienza internazionale, già rodati in serie A. Koffi Djidji dal Torino e Federico Santander dal Bologna si avvicinano allo Spezia e sarebbero due acquisti importanti.
Il francese, 27 anni nato a Bagnolet ma di origini della Costa d'Avorio, ha vestito la maglia del Nantes per sette stagioni prima di trasferirsi in Italia. Tanta Ligue 1, un po' di serie A con 17 presenze a stagione con i granata per colpa anche di un infortunio che nel 2019 lo mise fuori per qualche tempo. Centrale e terzino sinistro, bravo nel gioco aereo ma anche rapido, durante il lockdown divenne famoso per i suoi allenamenti sulle rampe delle scale di casa. In Italia non ha ancora sfondato, lo Spezia vuole scommettere sulla sua voglia di riscatto.
Il discorso vale anche per Santander dopotutto, messo in lista di cessione da Mihajlovic dopo una stagione da un solo gol in 24 partite. Poche per un centravanti che l'anno prima, all'esordio in serie A, ne aveva fatti 8. Paraguaiano, ha rimbalzato tra Sudamerica ed Europa in gioventù: Paraguay, Francia, Argentina, ancora in patria. Nel 2015 accetta di trasferirsi in Danimarca al Copenhagen e diventa un idolo, gioca anche in Champions ed in Europa League. A inizio estate le sirene dalla Cina: l'ingaggio di una vita o il calcio? A 28 anni appena compiuti, uno Spezia in costruzione magari arriva con il giusto tempismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News