Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Ottobre - ore 21.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Di Natale come Henry, lo Spezia studia da Belgio

La nazionale di Martinez fu la prima a cercare un assistente solo per l'attacco nell'ex asso francese. Ma dopo l'exploit al Mondiale l'idea piace a molti. Per Pierini e Okereke, ma non solo, sarebbe un'occasione di crescita unica.

la curiosità
Di Natale come Henry, lo Spezia studia da Belgio

La Spezia - Agosto di due anni fa, Roberto Martinez prende in carico la panchina del Belgio e fa una richiesta insolita alla Royal Belgian Football Association. Vuole un assistente che si occupi solo degli attaccanti, non un secondo allenatore ma uno specialista del reparto offensivo che si concentri sui movimenti là davanti. Serve conoscenza tattica ma serve anche carisma, qualcuno del quale i giocatori possano immediatamente riconoscere l'autorevolezza. Un ex collega dal passato importante: Thierry Henry.

"E' qui da quasi due anni e la sua esperienza di campo è qualcosa di prezioso. Ha vinto la Coppa del mondo e l'Europeo nel bel mezzo di una generazione di talento. Porta questo spirito di vittoria nel gruppo ed è essenziale", le parole di Martinez alla vigilia del Mondiale. Il resto è storia, il Belgio è stata forse la squadra più bella da vedere all'appuntamento russo e se il calendario non gli avesse messo la Francia contro in semifinale in molti pensano che si sarebbe potuto giocare il titolo fino all'ultimo minuto. Il ruolo di Henry è stato molto esaltato e adesso l'idea di un coach solo per un reparto fa proseliti.

E' quindi mutuata da qui l'idea che lo Spezia sta perseguendo in questi giorni, probabilmente il primo club della serie B se non di tutta Italia a muoversi in questo senso. L'Henry aquilotto potrebbe essere dunque Antonio Di Natale, oggi 40enne, grande interprete del tridente d'attacco per anni in massima serie. Con Pasquale Marino il feeling fuori dal campo rispecchia quello avuto in campo tra 2007 e 2010. Ino score a dir poco incredibile: 95 presenze, 56 reti e 16 assist in tre stagioni spese a Udine tra serie A, Coppa Italia e Coppa Uefa.

Lo Spezia ragiona su quanto i giovani Pierini e Okereke, ma anche gli stessi Mastinu, Bidaoui e Galabinov, potrebbero cogliere in fatto di suggerimenti e motivazioni da uno degli attaccanti italiani più prolifici della storia del calcio italiano, tuttora il sesto marcatore di sempre. Non una presenza fissa al campo, ma un appuntamento da ripetersi più volte alla settimana da accostare a quello classico dello staff storico di Marino. Via Melara ha formulato la sua offerta, i rapporti sono ottimi non solo con il tecnico ma anche con il resto della dirigenza che lo ha spesso accolto da ospite al "Picco" e al "Ferdeghini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News