Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Aprile - ore 23.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Di Carlo: "Dimostriamo voglia di vincere ai tifosi"

Lo Spezia si gioca la prima di sei finali contro la Virtus Entella. "Vincerà chi lo vorrà di più, ma sarà una partita equilibrata. Sciaudone è il primo a essere dispiaciuto".

Di Carlo: `Dimostriamo voglia di vincere ai tifosi`

La Spezia - Sarà uno Spezia più offensivo, perché è il momento di levare gli ormeggi. Una vittoria contro la Virtus Entella per poi affrontare in serie Frosinone e Spal e vedere di accorciare la classifica per il bene di tutti. Se quelle davanti fuggono, la rincorsa di molte sarà stata inutile. Lo Spezia si deve candidare a mina vagante in queste partite che mancano alla fine della stagione regolare, sennò sarà già arrivato il tempo dei rimpianti.
Su questa lunghezza d'onda, ecco Mimmo Di Carlo preparare il derby ligure dei cadetti. "L'Entella è un'ottima squadra con una intelaiatura e una mentalità rodata. Hanno tre o quattro giocatori che finalizzano la loro mole di lavoro. Per noi domani è una partita da giocare sul filo dell'equilibrio, chi vorrà vincere di più potrà fare risultato. Dovremo aggredire l'avversario".

Terzi e Piccolo come stanno dopo essersi scontrati in allenamento?
"Terzi e Piccolo stanno meglio. Li ho provati con il gruppo stamattina domani li verificherò sul campo in ogni caso. Speriamo di averli entrambi disponibili domani. Sennò ho altre alternative".

Gli altri?
"Errasti ha una tendinopatia che non gli permette di allenarsi al cento per cento. Vediamo se ce la farà settimana prossima. Sciaudone è fuori e la soluzione Nenè per cui non è cambiato niente. Piu continua la rieducazione, comincia a stare un pelino meglio ma i tempi non sono stretti per rivederlo".

Maggiore ha forse steccato la prima partita della sua stagione. Come lo vede
"Maggiore ha corso il doppio del resto della squadra. Lui di solito si sposta verso sinistra e a Cesena non l'ha fatta. Ma fisicamente sta bene, certo che siamo abituato a vedergli maggiore continuità, invece era schiacciato tra attacco e centrocampo ed è finito a giocare di spalle. Domani vedremo uno Spezia più offensivo, chiaramente mi piacerebbe vedere la voglia di vincere davanti ai nostri tifosi, il cui sostegno adesso diventa davvero fondamentale. Chiaro che, mancando sei partite e volendo entrare nei play-off, sappiamo che tutto dipende da noi".

Giannetti alla prima da titolare, che impressione rimangono?
"Giannetti deve giocare quattro o cinque partite di seguito per fargli trovare la forma, sennò dobbiamo gestirlo e aspettarlo. Lui ha voglia e una determinazione straordinaria. Sono contento del suo primo tempo di Cesena, poi è normale che sia calato. Okereke, Baez e Mastinu sono freschi di testa; Signorelli sta aspettando la sua chance, anche Pulzetti sta bene. La squadra è una e giocano in undici con tre sostituzioni, l'importante è che tutti pensino a far vincere lo Spezia. Noi abbiamo sempre fatto risultato quando abbiamo giocato da squadra".

Sciaudone è finito nel tritacarne delle polemiche in settimana?
"Il primo ad esserci rimasto male è proprio lui. Come tutti i nostri giocatori ci tengono a voler essere protagonisti, a voler dare una mano alla squadra. Gli avevo chiesto prima della rirpresa di non fare entrate troppo dure perché anche Djokovic era diffidato. Non potevo levarli entrambi, prima del fallo incriminato non aveva più fatto falli duri. Fa parte del calcio, era arrivato il momento di cambiarlo e ha fatto l'unico fallo del secondo tempo sopra le righe. Ha chiesto scusa a tutti per quell'entrata scomposta. Tutti devono essere bravi a volersi rifare".

Secondo lei i play-off ci saranno? Le prima tre sembrano poter fare il vuoto.
"Bisogna metterceo anche noi. Avete visto che dopo la vittoria di Verona la classifica si è molto accorciata. E' bastata una settimana in cui noi dietro non abbiamo vinto e la classifica si è allungata. Dipende molto dal calendario. Se non si dovessero fare sarebbe colpa di noi che inseguiamo dietro".

La Spal è pronta a festeggiare...
"In questo momento solo la Spal può perdere il campionato. Tutto fa parte della stagione importante che hanno fatto, non penso che mancheranno l'obiettivo. Ormai vanno a mille e tutti gli gira nel verso giusto, hanno la testa libera e vedono il traguardo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure