Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre - ore 09.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Contratti in scadenza, i club attendono direttive

Lunedì il Consiglio federale cerca una linea per evitare che al 1° luglio alcune rose si dissolvano con l'estinguersi di molti contratti. Allo Spezia c'è il caso Bidaoui. Angelozzi: "Dipende anche da lui".

dalla FIGC
Contratti in scadenza, i club attendono direttive

La Spezia - Soufiane Bidaoui potrebbe lasciare lo Spezia prima della fine del campionato. Subito dopo la partita contro il Pisa o forse subito prima, nel caso in cui la sfida ai nerazzurri diventasse il posticipo di mercoledì 1° luglio. E la paradossale situazione dell'ala belga è la stessa che vivono decine e decine di calciatori in serie B. Anzi, gli aquilotti sono decisamente messi meglio di tanti altri club avendo solo un elemento di proprietà che va a scadenza di contratto a fine mese. Per questo il Consiglio federale di lunedì prossimo diventa un passaggio fondamentale per fornire alle società una cornice entro cui agire per disinnescare un possibile terremoto sportivo.
I contratti firmati e depositati in Lega scadono tradizionalmente il 30 giugno, ma il punto e a capo di questa anomala annata è stato posticipato al 31 agosto. Ci sono due mesi da coprire, due mesi in cui la serie B gioca almeno sette giornate, più play-off e play-out. Inizialmente l'impostazione della FIFA sembrava quella di lasciare all'arbitrarietà dei rapporti tra società e tesserati l'eventuale prolungamento. Senza accordo però, esiste il rischio che alcune formazioni si presentino fortemente indebolite al finale di stagione. E le possibilità che un gentlemen agreement non arrivi è reale. ìQuali motivazioni a firmare la proroga avrebbe un calciatore già certo di giocare altrove la prossima stagione? E una società senza più obiettivi di classifica non punterebbe a disfarsi il prima possibile di uno stipendio ormai inutile?

Gli ingaggi per i mesi di luglio ed agosto sono uno degli aspetti più delicati della faccenda. Tra le ipotesi ventilate: pagare per intero i due mesi in più oppure garantire solo il minimo contrattuale per non gravare sui conti dei club già minati dallo stop. E i prestiti il cui stipendio viene garantito in compartecipazione tra due società? "La Lega ci dirà come muoverci - ha detto in settimana Guido Angelozzi , anche in merito ai prestiti. Bidaoui? Dipende anche da lui, in questo frangente gli stessi tesserati devono avere la volontà di rimanere. Fortunatamente abbiamo un gruppo di professionisti che sono qui per lasciare il segno".
Nello Spezia la questione riguarda sette giocatori in prestito oltre a Bidaoui, ma c'è la forza dei buoni rapporti del direttore Angelozzi con i club proprietari (Sassuolo, Verona, Udinese e Trapani) che in ogni caso nutre un certo ottimismo. D'altra parte il Livorno per Awua ed il Venezia per Ceccaroni guardano a Via Melara per capire che ne sarà dei due. E ancora, il Crotone ha pezzi grossi come Benali, Maxi Lopez e Barberis in scadenza e 5 prestiti, la Salernitana ha 7 accordi temporanei solo con la Lazio. In coda, a Cosenza sono 16 i calciatori in bilico, a Trapani quasi l'intera rosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News