Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Gennaio - ore 19.26

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Con 18 punti alla sosta non si retrocede (quasi) mai

I numeri degli ultimi dieci anni di serie A alla fine del girone d'andata. Quella la soglia per una relativa tranquillità, tra 15 e 18 punti si può ancora sperare, da 14 punti in giù serve un mezzo miracolo e il crollo di qualche avversaria diretta.

la statistica
Con 18 punti alla sosta non si retrocede (quasi) mai

La Spezia - E con sabato se ne va il primo quarto di questa serie A 20/21. Lo Spezia viaggia ad una media di 1,1 punti a partita, che lo proietta idealmente verso una salvezza tranquilla. Il calendario per ora ha messo di fronte, con un certo equilibrio, squadre di alta e bassa classifica. Contro le dirette concorrenti si è giocato quasi sempre in trasferta (Benevento, Udine e Parma), ma con le altre non si può dire di aver giocato in casa visto che il Picco non è ancora mai stato utilizzato in stagione. Variabili queste che in ogni caso hanno un loro peso. Da un lato perché è lecito quantomeno sperare che il ritorno sul terreno a cui i giocatori sono più abituati porti un certo vantaggio tecnico. Dall'altro perché nel girone di ritorno tanti degli scontri chiave saranno giocati senza la necessità di viaggiare, che oggi è una costante della vita lavorativa di Italiano ed i suoi calciatori.
Tuttavia la caducità delle neopromosse non è solo una costante storica, ma anche una tendenza che è andata accelerando nelle ultimissime stagioni. Tra il 2016 ed il 2020, in quattro campionati su cinque ne sono retrocesse due. Nell'ultimo decennio poi, ci ha sempre lasciato le penne almeno una. Presto forse per stabilire una quota salvezza più precisa di un generico 40 punti, che dovrebbe mettere al riparo da qualsiasi sorpresa. Si può però già abbozzare un obiettivo per il resto del girone d'andata che attende gli aquilotti a partire da sabato.

Quota 18 punti: una mezza salvezza. Qual è il punteggio al giro di boa che possa dire di aver messo una mezza salvezza in tasca? Tra il 2010 ed il 2020 nessuna delle squadre che ha chiuso il girone di andata con almeno 18 punti è mai finita in serie B a fine stagione. Nel 2017 non ne bastarono 17 all'Empoli, ma soprattutto in virtù della pazzesca rimonta del Crotone di Davide Nicola. Una prima metà di campionato chiusa a 16 punti fu fatale ancora all'Empoli (2019) e poi a Cagliari (2015), Bologna (2014) e sempre al Cagliari (2013). Quota 15 punti al giro di boa non è bastata a Lecce (2020), Crotone (2018), Frosinone (2016) e Cesena (2012).
Il tonfo più clamoroso, quello che dimostra che ogni calcolo va preso con grande beneficio di dubbio, è quello della Sampdoria edizione 10/11. I blucerchiati chiusero allora l'andata con ben 26 punti, ma a gennaio cedettero sia Pazzini che Cassano che l'avevano trascinata in Champions League la stagione precedente e crollarono. Solo dieci punti in tutto il girone di ritorno: finale 36 punti e retrocessione. Caso più unico che raro in cui una gestione sportiva spregiudicata ha avuto un peso determinante.

Quota 15 punti: nulla è perduto. Ci si può sempre affidare ad un ottimo girone di ritorno per salvare la stagione. Nel 2019, il Bologna chiuse l'andata a soli 13 punti ma riuscì comunque a salvarsi facendone 25 nel resto del campionato sotto la guida di Sinisa Mihajlovic che impresse un ritmo da lotta scudetto. Il Genoa della scorsa stagione a metà anno ne aveva 14, ma riuscì comunque a scamparla per il rotto della cuffia sotto la gestione Nicola, come sa bene Mauro Meluso che aveva costruito il Lecce beffato proprio dai Grifoni. In generale, sotto quota 15 a gennaio serve un mezzo miracolo per non scivolare inesorabilmente nel baratro pochi mesi.
L'eccezione è rappresentata dal Crotone del 2017, che terminò l'andata con solo 9 punti ma alla fine ne ottenne 34 totali a maggio sotto la guida dello specialista Davide Nicola. Ci vollero però due mesi di imbattibilità, vittorie clamorose contro Inter e Lazio, più la caduta dell'Empoli contro un Palermo già retrocesso. Una concomitanza di circostanze da una volta nella vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News