Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 19.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Chisoli si chiama fuori e chiede rinvio dell'udienza

Oggi il primo faccia a faccia con il gip De Bellis, chiesto tempo per studiare le carte. Il presidente dello Spezia ha rilasciato una dichiarazione spontanea sottolineando come i fatti contestati siano antecedenti alla sua nomina a vertice del club.

Chisoli si chiama fuori e chiede rinvio dell'udienza

La Spezia - Rimandato l'interrogatorio di garanzia di Stefano Chisoli. In attesa di poter prendere visione delle carte che compongono l'indagine sull'importazione di giovani calciatori dalla Nigeria, per la quale gli inquirenti ipotizzano il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, il presidente dello Spezia ha comunque deciso di rilasciare una dichiarazione spontanea al gip Mario De Bellis che questa mattina lo ha accolto a Palazzo di Giustizia alla Spezia, dove è arrivato accompagnato dall'avvocato Andrea Vernazza di Genova.

Un intervento di pochi minuti incentrato sulla temporalità dei fatti contestati ai dirigenti dello Spezia. L'arrivo in Italia di Sadiq e degli altri ragazzi prodotti dalla Football Academy di Abuja, la capitale della Nigeria, risale a un periodo precedente alla nomina di Chisoli alla presidenza della società bianca, avvenuto nella primavera del 2017. Le richieste invece di permesso di soggiorno per i giovani atleti sarebbero dunque tutte precedenti all'arrivo del professionista, in passato nello stesso ruolo alla società croata del Rijeka, in Via Melara come vertice del club. Un appunto che lascia intravedere una strategia difensiva ben precisa. Chisoli e il difensore hanno comunque annunciato di volersi sottoporre a interrogatorio il più presto possibile, una volta presa visione degli atti dell'inchiesta.

E' la prima puntata giudiziaria di un'inchiesta che nei prossimi giorni vedrà sfilare i più altri indagati davanti al gip. Lunedì toccherà al presidente del Valdivara 5 Terre, Giovanni Plotegher, difeso dall'avvocata Silvia Rossi. Il club dilettantistico sarebbe stato secondo gli inquirenti il "parcheggio" di alcuni calciatori nigeriani in attesa di tesseramento professionistico con lo Spezia, passaggio obbligato per rendere possibile l'approdo degli atleti extracomunitari nel calcio italiano. Giovedì toccherà poi a Luigi Micheli, amministratore delegato dello Spezia, anch'egli al momento colpito da interdizione come Chisoli. Al suo fianco l'avvocato Andrea Corradino, oggi impegnato a Roma nell'udienza preliminare che ha portato all'assoluzione dell'ex senatore Luigi Grillo dall'accusa di corruzione in atti giudiziari. Si trattava di un procedimento relativo alla lottizzazione del lungolago di Lagocastello, zona di pregio di fronte alla città vecchia di Mantova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News