Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre - ore 22.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Che lottatore Forte, lampi di classe da Di Gennaro

Giani soffre nel gioco aereo contro Puscas, Bolzoni invece in piedi fino all'ultimo. Mora non è sempre lucido, Maggiore e Marilungo sbagliano due conclusioni da tre punti.

Che lottatore Forte, lampi di classe da Di Gennaro

La Spezia - Di Gennaro 7 - Difficile da parare il colpo di testa di Puscas così vicino. Non si fa ingannare dalla punizione di Ronaldo che scorre verso il secondo palo senza deviazioni, prodigioso su Sansone che mira all’angolo basso, tempestivo su Maniero e fortunato sul rimpallo.

De Col 6 - Con Calderoni si annullano a vicenda. E’ meno spreciso di Lopez ma anche meno dinamico, cosicché dal suo lato ci si diverte poco e si rischia relativamente poco. Alla fine mette dalla trequarti il cross perfetto per chiudere la partita ma Marilungo lo spreca.

Terzi 6,5 - Si prende un pugno in faccia da Mantovani, il naso sanguinante, e anche un giallo perché l’arbitro Di Martino va in confusione e punisce tutti senza raziocinio. Chiude tutte le traiettorie che può, i pericoli arriveranno alla lunga soprattutto con tiri da fuori.

Giani 5,5 - Si perde Puscas di testa due volte: la prima salva tutto Lopez, la seconda è il vantaggio di casa. Stende Sansone giocandosi il giallo con saggezza. Nel finale il mestiere sopperisce alla mancanza di prestanza e trovarsi un compagno in più di fianco lo rassicura.

Lopez 6 - Con la testa riesce a evitare a Di Gennaro di capitolare, poi serve a Granoche un gran pallone. Gli errori non mancano, ma ha sempre la capacità di farseli perdonare con la giocata dopo.

Pessina 6 - Bello slalom in apertura di partita, poi però non avrà altro modo per far sfoggio della tecnica. C’è anzi da stare sempre molto attenti in copertura e in questo lo vedi tornare a riprendere la posizione sempre con grande prontezza. Ma non è brillante come di solito, d'altra parte si è fatto 90 minuti con l'under 20 in infrasettimanale.

Bolzoni 6,5 - A volte è persino elegante, come quando in area sfila il pallone a Sansone per rilanciare. Di base però è semplicemente essenziale nel coprire una difesa impegnata a contenere Puscas. A lui spesso tocca murare Sansone piuttosto. In un finale di grande stanchezza generale lui rimane in piedi.

Mora 5,5 - Un calcione di Dichmann per inaugurare il pomeriggio. Lui che è centrocampista di lotta e di governo, oggi se la cava meglio nel primo compito. Sbaglia tanti palloni, forse non del tutto a suo agio sul sintetico, e alla fine è il primo a uscire (21’st Maggiore 5,5 - Capisce che prendere qualche fallo fa comodo a quel punto, ma ha un impatto relativo sulla partita anche perché sbaglia il tiro finale che poteva regalare un pomeriggio di gloria a tutti)

Mastinu 6 - Inizia bene giocando tanti palloni in verticale, poi però è sanguinoso l’errore che causa il contropiede del vantaggio degli avversari. Fatto sta che se il pallone non passa dai suoi piedi lo Spezia non riesce a uscire dalla metà campo. Il sinistro saetta, ma la deviazione di un difensore aiuta Montipò (31’st Capelli sv )

Granoche 6 - Non ci mette cattiveria in quel colpo di testa al limite dell’area piccola, mentre sembra esserci nel gomito di Mantovani che lo “accarezza” alla tempia. Si dedica a una partita di grande sostanza vista la mancanza di rifornimenti (35’st Marilungo 5,5 - Ha la palla per cambiare la storia, ma valuta male e salta in anticipo)

Forte 7 - Anche questo sabato un rigore su di lui, con Golubovic che lo centra alla terza vertebra in area. Stop di sinistro e tiro di destro in area, dove è più a suo agio, lo ripagano dell’attesa di una maglia da titolare. Generosissimo fino all’ultimo minuto, accorcia e allunga aiutando tutti.

All. Fabio Gallo 6 - Questa volta lo Spezia da trasferta parte abbastanza bene, però dopo il gol subito è tutto un lancio lungo che aiuta il Novara a difendere senza alcun patema. Una volta sotto l’unica variante è l’inversione delle due mezzali, fortuna che la tenacia non manca e arriva il pareggio. Richiama Mastinu quando è il momento di coprirsi e lo preserva dall’eventuale espulsione. Dentro Marilungo e Maggiore e entrambi hanno la palla dei tre punti nei minuti finali. Fossero arrivati, anche il suo intuito sarebbe stato premiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News