Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 14.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Bonus e ingaggi condivisi, i giovani sono un affare

Inter e Roma pagano lo Spezia per fargli utilizzare Di Gennaro, Forte, Soleri e Calabresi. Poi c'è la mutualità che lancia le quotazioni di Acampora e Gyasi in quanto under 23. La "svolta giovane" piace soprattutto alle casse dello Spezia.

Bonus e ingaggi condivisi, i giovani sono un affare

La Spezia - Davide Bassi o Raffaele Di Gennaro, in porta torna la competizione dopo tre anni di assolutismo firmato Chichizola. L'esperienza contro il talento ancora inespresso, ma anche una scelta che ha ricadute su aspetti più strettamente aziendali. Non è solo il ritorno ai prestiti dai grandi club la vera novità del mercato estivo dello Spezia. E' nelle clausole siglate nei contratti con cui i giovani virgulti di Inter e Roma arrivano a vestire la maglia bianca che si annida un grande salto in avanti rispetto agli scorsi anni. Sono infatti disseminati di bonus economici per presenze e impiego, in coppa ma soprattutto in campionato, i prestiti dei vari Forte, Soleri e Calabresi e così potrebbe essere per i prossimo acquisti under da portare a termine da qui alla fine di agosto.
"Ma io rivendico la bontà della scelta tecnica", sottolinea Gianluca Andrissi in merito. Fatto sta che Di Gennaro arriva con un ingaggio più alto rispetto allo spezzino Bassi, ma una buona parte dello stipendio è pagata direttamente dall'Inter. La stessa società meneghina è pronta a corrispondere un bonus allo Spezia per ogni minuto giocato dall'ex portiere della primavera nerazzurra. Stesso discorso per Forte, per cui il diesse ha strappato una serie di premi a crescere alla società per cui ha lavorato da tecnico delle giovanili per 18 anni. E lo stesso dicasi dei romanisti Soleri e Calabresi: per incentivare lo Spezia a metterli in campo, la Roma garantisce un aiuto.
Cosa che potrebbe anche non servire visto il pedigree dei ragazzi. Ma che di certo non guasta, come dimostra il Brescia che l'anno scorso ha raggiunto un salvezza miracolosa in campo e nei conti grazie all'uso massiccio di under. Uno di questi era proprio Calabresi, per cui le Rondinelle hanno esercitato il diritto di riscatto in estate "subendo" poi il controriscatto dei giallorossi. Lo stesso meccanismo si vorrebbe inserire nel prestito di Pessina dall'Atalanta, per cui non si sono perse le speranze che alla fine Gasperini lo lasci partire dopo il ritiro.

A questi incentivi all'utilizzo dei giovani si aggiungono quelli garantiti agli under 23 dai nuovi criteri sulla distribuzione della mutualità (qui il dettaglio). I minuti di campo di tre under 21 di proprietà come Maggiore, Vignali e Bastoni sono dunque preziosissimi: per ogni giro di lancette in campo nelle casse del "Ferdeghini" arrivano una ventina di euro (ma c'è un tetto massimo). A scalare, in tema di contributi per il minutaggio, ci sono i prestiti di Soleri e Calabresi e l'utilizzo di Ceccaroni; infine i 94, ovvero Acampora e Gyasi.
Ecco perché sul primo si è profilato un nuovo interesse del Perugia, che a giugno rinunciò a riscattare il centrocampista per 800mila euro a fronte di un controriscatto di circa 150mila che lo Spezia si era riservato. Oggi l'eventuale investimento su un 94 come Acampora si ammortizza parzialmente nella stessa stagione, se questi conosce un impiego costante. Per quel che riguarda Gyasi, l'essere più giovane di due anni rispetto a Shekiladze gli potrebbe facilitare la riconferma a scapito del georgiano che finirebbe dunque in prestito in Lega Pro. Alla fine dell'anno, tra premi dei club e minutaggio, lo Spezia potrebbe mettersi in tasca una cifra a sei zeri. Obiettivo secondario rispetto ai 51 punti che significano rimanere in categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure