Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 06 Giugno - ore 14.28

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Bidaoui come Galabinov, torneranno nel 2020

Forfait del belga-marocchino sia per Chiavari che per l'ultima dell'anno con la Salernitana. Dopo la pausa tornerà a disposizione così come l'attaccante bulgaro, fermo ormai da lunghissimo tempo.

il 2 gennaio apre il mercato
Bidaoui come Galabinov, torneranno nel 2020

La Spezia - Occhi puntati sugli schermi di Dazn per una carrellata sull'andamento delle partite con uno sguardo ancor più attento all'impegno dell'Entella. Il prossimo avversario degli aquilotti, che saranno al Comunale il 26 dicembre (fischio d'inizio alle 21), sarà impegnato sul campo del "Renato Curi" di Perugia contro Iemmello e compagni: un test probante per i levantini, protagonisti di un più che discreto girone d'andata. A 25 punti e con tre giornate ancora da disputare per chiudere la fase ascendente, c'è una comprensibile soddisfazione per quello che è stato fatto finora: la dirigenza predica prudenza e fissa il tetto dei 46 punti, quello della salvezza pressochè certa, come obiettivo da raggiungere il più presto possibile. A Chiavari lo Spezia andrà senza Soufiane Bidaoui e Giulio Maggiore: scontata l'assenza del centrocampista spezzino, fermato dal giudice sportivo dopo il contestatissimo rosso di Venezia, mentre il belga marocchino ha già salutato al "Penzo" il 2019 agonistico: l'uscita anticipata dal terreno di gioco aveva giù suggerito che qualche problema c'era, l'assenza dagli allenamenti pre-Cremonese ha fatto il resto. Si era riaccesa una speranza effimera dopo la decisione di rimandare la gara contro i lombardi: il fastidio muscolare però lo ha messo ko e gli impegni così ravvicinati (lo Spezia sarà in campo per l'ultima d'andata il 29 contro la Salernitana) non aiutano: lo rivedremo a gennaio inoltrato contro il Cittadella o prima se Spezia-Cremonese fosse recuperata nelle settimane precedenti alla riprsa del torneo.

Il presidente della Lega B Mauro Balata ha rilasciato ieri diverse dichiarazioni interessanti sul futuro della cadetteria: "La legge prevedeva una percentuale pari al 7,5% che però non è mai stata rispettata e anzi nel 2017 ridotta al 6% dalla riforma Melandri - ha detto a Tuttosport il numero uno del calcio cadetto che è tornato anche a parlare di una B a 20 squadre -. Il tutto senza tenere conto che la B garantisce tutto il sistem. La Bundesliga destina il 20% alla seconda divisione, Premier League e Ligue 1 versano tra il 10% e il 19%. Anche la Liga fa meglio con il 13,5% dei diritti tv e il 40% dei ricavi dal marketing associativo destinati alla Segunda Division”. Il "Picco" perde pubblico ma in generale la B dà risposte positive alla voce spettatori: "Registriamo il 5,8% in più di un anno fa, siamo il terzo campionato nazionale per interesse tra i tifosi, dopo serie A e Premier League. Senza dimenticare che la B è anche il serbatoio del calcio giovanili con il 75% degli italiani e il 28% degli Under21. Abbiamo avuto 32 convocati nelle nazionali maggiori e giovanili l’anno scorso, ventidue già ne contiamo quest’anno. Ma senza risorse è difficile andare avanti e migliorarci".

Cosa farà lo Spezia sul mercato? E' un argomento che negli anni scorsi ha sempre generato una certa frizzantezza nella testa dei tifosi, molto meno quest'anno, almeno da quella che è la sensazione generale: vuoi per l'inizio di campionato non certo buono, vuoi perché il calciomercato estivo è stato materiale di discussione soprattutto nei difficilissimi mesi di ottobre e novembre. Qualcosa di più, quanto meno sugli intendimenti di base, lo si potrà intuire dalle parole del direttore Guido Angelozzi che ha convocato la stampa per il giorno 30, all'indomani della sfida alla Salernitana. Passato il Capodanno, la finestra invernale è pronta ad aprirsi: il calciomercato di Serie A e Serie B inizierà giovedì 2 gennaio e terminerà il 31. Per la quinta volta consecutiva, teatro delle trattative sarà l’Hotel Melià di Milano. I club avranno praticamente un mese per rafforzare le proprie rose o cedere i giocatori che non rientrano più nei loro progetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News