Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Maggio - ore 17.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Batte il cuore in tribuna: "Spezia merita di esserci"

Il settore meno popolare ha i suoi sempre presenti tra imprenditori e professionisti. Alioto: "La squadra trasmette sicurezza". Ghirlanda: "Meriterebbe di arrivare in fondo". Magroncini: "Possiamo fare bene nelle gare secche".

quelli del settore vip
Batte il cuore in tribuna: "Spezia merita di esserci"

La Spezia - Non chiamateli vip, che attorno a quel rettangolo verde tutto si livella. L'unico metro con cui si giudica è la passione. E ognuno è da solo con le proprie scaramanzie e i propri riti. E ognuno è fratello del prossimo purché abbia indosso gli stessi colori. Soprattutto all'interno di quel gruppo di tribuna che non manca mai, neanche quando i risultati tengono lo stadio "Alberto Picco" lontano dalla lista dei luoghi di ritrovo mondani. Anche loro aspettano venerdì per vedere con quale piede lo Spezia entrerà nella corsa per la serie A, respirando l'atmosfera della città sportiva.
“Sì, ci sono aspettative maggiori rispetto ad altri anni. E questo è dovuto al modo in cui si propone la squadra di Pasquale Marino, che gioca un calcio offensivo e piacevole e che trasmette un po’ più di sicurezza. Ma non sarà facile, nella partita secca non bisogna mai considerare il vantaggio dal mio punto di vista", dice Giancarlo Alioto. Patron della Alioto Group Srl, azienda con 45 anni di storia e leader nel settore dei sollevamenti industriali e delle funi d'acciaio. "Forse l'entusiasmo non va di pari passo per via del fatto che l'era Volpi non è più nella sua fase espansiva - aggiunge - Ma ora ci sono da giocare dei playoff. Spezia in finale? Dura. Il Verona mi preoccupava meno del Cittadella, anche per come l’ho visto in campionato. Il Pescara è quella che mi fa paura. Direi che venerdì è una partita da cinquanta e cinquanta".

“La sera prima di Lecce-Spezia mi sono addormentato mentre facevo tutti i calcoli possibili per i playoff. E’ passione, non demenza senile. Una passione che dura da più di cinquant’anni - scherza Alberto Pandullo, già manager di Publitalia e oggi consulente di marketing insediato a Milano da anni - Lo Spezia ci ha regalato alcune gioie e tanti dolori. Spero che questa volta ci dia una soddisfazione. Io ci credo, ma l'importante è crederci tutti. Se dovesse andare male dovremo essere comunque contenti perché abbiamo visto giocare un grande calcio in questa stagione”. Pronostici non ne fa. “Io sono scaramantico... diciamo che noi abbiamo vinto due volte e dominato là a Cittadella. Ci basta il pareggio, ma loro giocano bene e sono una squadra tosta. Moncini poi segna ogni volta che tocca un pallone... ma sono fiducioso. Tutti i nostri giocatori sono a un buon livello di forma, Marino ha grande scelta soprattutto in attacco”.

“Mi si chiede delle mie aspettative per la gara di playoff di domani sera al Picco, dimenticando che, dentro, sono ancora un atleta, attento alla cabala e un po' superstizioso", mette le mani avanti Stefano Mei, ex olimpionico, consigliere Fidal e presidente dell'atletica spezzina. E' anche parte del cda del club da lunga data. "Il mio ruolo all’interno della società prevederebbe sobrietà - dice - Quindi dico semplicemente che per la qualità del calcio mostrato in questo campionato, le Aquile meriterebbero di arrivare a giocarsi fino in fondo la promozione”.
Collega di board è il medico Arnaldo Faita: “Comunque andrà sarà un successo! - dice - Due pensieri: uno a tutto il gruppo, tecnici e giocatori, che devono mantenere quella giusta dose di spensieratezza per giocarsi al massimo delle loro possibilità questo finale di campionato. L’altro al patron Gabriele Volpi. Riusciremo mai a dimostragli tutta la nostra infinita riconoscenza? Deve sapere che gli siamo vicini, anche noi vittime al pari suo di una situazione incredibile, certi che sia del tutto estraneo nelle vicende che lo vedono coinvolto”.

"Direi che quest’anno la squadra è sempre stata all’altezza degli incontri, anche quando non ha vinto - sottolinea Cristiano Ghirlanda, amministratore delegato di Euroguarco - Si meriterebbe veramente di posizionarsi tra i primissimi posti di questi playoff. Sarebbe un giusto riconoscimento per i tanti tifosi che l’hanno sempre sostenuta e per la presidenza che ha dato tanto allo Spezia Calcio e alla città. Domani sera è un appuntamento storico, sono partite che i fortunati che saranno presenti potranno ricordarsi lungo. Partite che un tempo avremmo solo sognato di poter vivere".
"Lo Spezia è sempre una sorpresa", esordisce Piercarlo Magroncini, imprenditore e marketing manager di Trading Logistics. "La certezza economica data dalla proprietà ci permette di andare avanti con tranquillità - illustra - Dopo il periodo Mastropasqua non è stato facile avere gestioni che dessero una continuità. Dal punto di vista tecnico e strategico ci sono sempre stati sempre tanti cambiamenti che ci hanno fatto stare in ansia. Oggi abbiamo una squadra giovane e combattiva e i risultati sono stati favorevoli. Un bel calcio anche da vedere, pur notando che abbiamo vinto con le forti e perso con le più deboli perché in B c’è una grande importanza atletica. Il Cittadella o a Verona? Non mi faceva paura nemmeno andare al Bentegodi perché se andiamo a vedere a casa nostra abbiamo faticato con squadre apparentemente più deboli. Più bello di sicuro sarà giocare al Picco. Ci sarà il Var e sono contento se verrà allargato permanentemente anche alle categorie inferiori. Nel bene e nel male risolve tanti problemi. Quanto ci credo? Ci credo di più delle altre volte, secondo me lo Spezia per come è strutturato ha possibilità di fare bene. Specie in gare secche”.


A.Bo. - Fa.Lug.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News