Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Novembre - ore 20.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Azioni di Gallo in salita, Andrissi rimane in attesa

Per il tecnico le parole di Gilardino, Mora e Marilungo e l'ottimo rapporto costo-risultati. Il diesse ha la stima del presidente Chisoli e non ha ancora chiuso con il Feralpisalò.

DECISIONE ENTRO MAGGIO
Azioni di Gallo in salita, Andrissi rimane in attesa

La Spezia - Subito dopo la fine del campionato, si spera già entro maggio, lo Spezia prenderà una decisione sul settore tecnico. Qualcosa in verità già si muove ma niente ancora di decisivo, e questo nonostante sia Gianluca Andrissi che Fabio Gallo abbiano il contratto in scadenza. Entrambi attendono un segnale dalla proprietà, forti in ogni caso di una sponda all'interno dei vertici "spezzini" del club che comunque esiste. Insomma, non tutto è già scritto del destino dei due protagonisti della rifondazione avvenuta nella stagione 2017/18. Destini che peraltro non sono necessariamente collegati.

Fabio Gallo ha incassato in una settimana le parole di stima di tre pezzi grossi dello spogliatoio come Gilardino, Mora e in ultimo Marilungo. Tutti e tre, al netto dell'etichetta che ovviamente ha un peso in questi frangenti, non usano giri di parole nel lasciare trasparire l'aria che si respira all'interno. Per Gilardino è "sintonia", per Mora è "una buona base da cui ripartire", per Marilungo "un rapporto franco". Ma Gallo ha estimatori anche nei vertici del club, è di casa al "Ferdeghini" e ha un rapporto costo-risultati considerato molto positivo. D'altra parte la salvezza era l'obiettivo (ma ambizioni maggiori non mancavano) e salvezza è stata.

Lo stesso Gianluca Andrissi raccoglie i favori delle alte sfere che vivono lo Spezia ogni giorno, in particolare pare esserci una stima consolidata con il presidente Stefano Chisoli. Modi signorili e massima professionalità, ha ricostruito lo Spezia risparmiando un paio di milioni di euro di ingaggi e lavorando in estate in pratica senza esborsi per i cartellini. La sua macchia è certamente la non riuscita dell'operazione Palladino, che in ogni caso ha un contratto in scadenza a giugno e non ha avuto i costi esorbitanti del prestito di Giannetti dal Cagliari. Una macchia compensata dalle prestazioni dei vari Augello e De Francesco, fino all'altro ieri sconosciuti alla piazza e ora elementi da cui ripartire.
Deciso il suo avvicinamento al Feralpisalò nelle scorse settimane, da registrare però l'atteggiamento attendista degli ultimi giorni. Il dirigente di scuola interista avrebbe potuto andare a un colloquio decisivo con l'ambizioso club lombardo ma sembra in questo momento avere preso tempo aspettando le mosse dello Spezia. Mossa che non potranno che prendere piede dalla voce della proprietà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News