Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Novembre - ore 20.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Angelozzi vicino al ritorno, la piazza ora si infiamma

Filtra ottimismo dallo Spezia per la nuova era del dirigente catanese. Tre anni dopo, la storia può davvero ripetersi.

TRATTATIVA AVANZATA
Angelozzi vicino al ritorno, la piazza ora si infiamma

La Spezia - "Ringrazio lo Spezia per avermi dato la possibilità di essere qui, avevo ancora un anno di contratto con loro ma hanno capito quanto fosse importante quest'occasione". Furono queste le prime parole di Guido Angelozzi da direttore sportivo del Sassuolo, era il 24 giugno del 2015. Tre anni sono passati, per lui è arrivato un sesto posto in serie A, una partecipazione all'Europa League e un rinnovo di contratto strappato a uno come Giorgio Squinzi. Strappato anche a suon di plusvalenze. La storia questa volta si può davvero scrivere al contrario, perché lo Spezia e il dirigente catanese ormai sembrano davvero vicini. Prudenza massima, ma i segnali sono quelli di un avvicinamento che può risultare decisivo

Le aperture delle ultime ore sono diventate via via certezze. Non una questione economica o di budget il fulcro dell'intesa che sarebbe stata trovata in queste ore, ma sono più che altro i termini della gestione del club dal punto di vista sportivo su cui si sono concentrati i ragionamenti. Decisivo il contatto diretto con Gabriele Volpi, che non ha dimenticato la plusvalenza da 7 milioni di euro fatta con Sadiq e Nura. L'ultimo lascito di Angelozzi, che pure quell'anno condivideva l'onere e l'onore della decisione con la componente croata, ma che aveva altresì fatto intravedere quali potenziali poteva esprimere la macchina aquilotta. Se Miskovic e Bjelica portarono i vari Brezovec, Situm e Juande, del catanese erano le operazioni legate a Nahuel Valentini, Gagliardini, Bakic e Piccolo. Dal mix usciva lo Spezia più prolifico e divertente degli ultimi anni.

Da lunedì potrebbe scriversi una nuova storia. Angelozzi starà in famiglia nei prossimi giorni, un confronto come sempre non secondario nella vita di un professionista. Ma pare che abbia già studiato la rosa aquilotta elaborando un piano di massima. Si va verso un rinnovamento che partirà da un discreto numero di cessioni, con l'aiuto del fidato Davide Cangini, già capo degli scout tre anni fa ma oggi diplomato direttore sportivo. Prima però la scelta dell'allenatore e poi una campagna acquisti che davvero nascerebbe sotto una buona stella.
Lo stato maggiore dello Spezia ha sofferto alla Sciorba anche questa sera per la semifinale della Pro Recco contro Dubrovnik, domani la finale degli italiani contro Olympiakos. La ristrutturazione dovrebbe riguardare anche la compagine societaria, con compiti più precisi e soprattutto una divisione più marcata tra gli aspetti amministrativi e quelli puramente sportivi. Un processo lungo che arriverà fino all'autunno, campionato già iniziato, quando si attende un cda che si preannuncia già molto importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News