Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 09 Dicembre - ore 22.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Andros Palermo espugna il PalaMariotti. Carispezia sotto di 14 punti

Nel terzo quarto l'unico sussulto bianconero, ma non è bastato a raggiungere la squadra siciliana

"siamo stati poco lucidi"
Andros Palermo espugna il PalaMariotti. Carispezia sotto di 14 punti

La Spezia - Seconda sconfitta stagionale per la Crédit Agricole Carispezia, che non riesce a mantenere inespugnato il proprio fortino del PalaMariotti. È l’Andros Palermo, infatti, ad aggiudicarsi il match per 44-59. Tre le giocatrici bianconere in doppia cifra (Sarni, Linguaglossa e Cadoni), ma ciò non basta per rimanere a galla.

La CA Carispezia, purtroppo, si trova ad inseguire per tutti i 40 minuti della gara. L’unica parità oltre all’inizio si ha col canestro di Cadoni che vale il 2-2. Da qui in poi sarà sempre Palermo ad avere in controllo la partita, cercando subito di dare la prima spallata sul 2-8. Le spezzine riescono a ricucire, ma a cavallo tra primo e secondo quarto arriva il blackout che, sostanzialmente, costa la sconfitta alle bianconere: un parziale di 0-16 in cui l’attacco ha le polveri bagnatissime e arrivano tante palle perse, mentre la difesa non riesce ad arginare le transizioni e la fisicità delle ospiti. All’intervallo lungo Palermo è avanti 20-34.
Nella ripresa arriva forse l’unico sussulto d’orgoglio della CA Carispezia: scivolata addirittura a -17, il trio Cadoni-Sarni-Linguaglossa costruisce un parziale di 7-0 che riporta le bianconere sul -10. Quando la partita sembrava indirizzata verso la rimonta, due triple di puro talento di Miccio – di cui una proprio qualche decimo prima di commettere infrazione di 24 secondi – tagliano le gambe alle spezzine. Ritoccato il -16, da lì le ragazze di coach Corsolini non riescono più a rialzarsi, pagando anche due falli tecnici a Cadoni e Sarni, e l’uscita anticipata della stessa Sarni e di Linguaglossa. Il finale è gestito da Palermo col pilota automatico, sfruttando anche la scarsa reattività a rimbalzo delle bianconere.

“Nei primi due quarti siamo stati sempre una battuta dietro a loro a livello difensivo – afferma il coach della CA Carispezia, Marco Corsolini – e questo lo abbiamo pagato forse fin troppo. Nella ripresa abbiamo optato per velocizzare i nostri possessi nel tentativo di rimontare ed abbiamo sistemato le cose difensivamente. Purtroppo siamo stati molto poco lucidi nella circolazione di palla e nel cercare di creare dei vantaggi contro una grande squadra come Palermo. In questi casi, purtroppo, non si riesce a vincere”.

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 44-59 ANDROS PALERMO (14-21, 20-34, 33-46)

LA SPEZIA: Packovski 6, Corradino, Templari 4, Tosi, Linguaglossa 10, Cadoni 14, Mori ne, Sarni 10, Olajide, Gioan ne. ALL: Corsolini.

PALERMO: Manzotti 10, Russo 8, Casiglia ne, Cupido 4, Caliò ne, Cutrupi ne, Miccio 21, Verona 13, Cappelli ne, Vandenberg 3. ALL: Coppa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News