Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre - ore 19.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ancora novanta minuti: "Voglio il solito Spezia"

Vincenzo Italiano ad un passo dall'entrare nella storia: "Ma il Frosinone non muore mai, serve attenzione massima. L'ultimo sforzo facciamolo tutti assieme, squadra e tifosi".

l'ora della verità
Ancora novanta minuti: "Voglio il solito Spezia"

La Spezia - "Sto pensando al Frosinone, alla partita di domani. E' stata una stagione straordinaria, ma non è ancora conclusa. C'è una finale di ritorno, abbiamo un leggero vantaggio ma saranno 95 minuti di fuoco in cui il nostro avversario cercherà di ribaltare il risultato. Dovremo essere il solito Spezia, fare quello che sappiamo fare”. Sguardo fisso e concentrato, Vincenzo Italiano racconta di una vigilia di partita uguale alle altre. Giovedì sera si chiude la stagione e ci si gioca tutto in 90 minuti. I ciociari verranno per aggredire. “Sono una squadra che non muore mai, che ha fatto rimonte strepitose contro Cittadella e Pordenone. L'attenzione dovrà essere massima, per noi è una partita in cui mai abbassare la guardia e curare ogni dettaglio. Abbiamo avuto pochi giorni per prepararla, ma sono tranquillo perché i ragazzi ci metteranno cuore e attaccamento”. Non c'è l'effetto rivalsa che esisteva nella semifinale di ritorno. “Noi siamo una squadra che prova sempre a fare la partita per vincere. Non abbiamo alcuna strategia particolare, dovremo essere bravi in entrambe le fasi e capaci di soffrire. Ci saranno momento in cui condurremo noi il gioco e altri in cui dovremo difendere a denti stretti”.
Nello spogliatoio, dopo la finale d'andata, nessun segno di esultanza prematura. “Sanno che queste partite durano 180 minuti. Conosciamo le capacità del Frosinone e sappiamo che non si può gioire dopo la prima partita. Siamo contenti, ma servirà un'altra prestazione di altissimo livello. Il vantaggio ce lo teniamo stretto, ma è ancora tutto da giocare”. Ciano è lo spauracchio, ma anche Novakovich ha colpi importanti. “Hanno tanti giocatori di qualità. Non ci sarà Dionisi, ma Ciano è un calciatore molto pericoloso. Hanno tante soluzioni, sta a noi limitarli. Erano una delle candidate alla promozione diretta e non dobbiamo dimenticarlo”. La piazza è pronta a consegnare l'ultima spinta. “Siamo contenti dell'affetto che si è creato tra squadra e tifosi. Vogliamo farli gioire, manca l'ultimo sforzo e cerchiamo di farlo tutti assieme. Fino a poco tempo fa sembrava impensabile raggiungere una finale, ora mettiamocela tutta per fare anche qualcosa di più”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News