Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Novembre - ore 22.31

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ancora Tigullio-Tarros, ma stavolta sono playoff

Dopo lo strepitoso cammino nella regular season, i bianconeri sono pronti ad affrontare la parte più importante della stagione

Ancora Tigullio-Tarros, ma stavolta sono playoff

La Spezia - “Il bello viene adesso. Abbiamo fatto tanto, ma è come se non avessimo fatto ancora niente”. È determinato e realista il coach bianconero Carlo Bellavista alla vigilia dei play off: “Volevamo chiudere la regular season al primo posto e ci siamo riusciti. Averlo fatto con 20 vittorie su 21 partite disputate non può che essere motivo di soddisfazione ed orgoglio, ma d’ora in poi questo conta poco. Resta, ma resta alle spalle perché non possiamo “sederci” sullo straordinario cammino fatto, ma dobbiamo pensare a quello che ancora resta da percorrere. Da adesso ogni partita sarà una finale e non sono ammessi errori”.

La prima di queste partite porta gli spezzini là dove hanno giocato appena due settimane fa, a Santa Margherita. Il primo turno play off, infatti, mette nuovamente di fronte Tigullio Sport Team e Spezia Tarros (palla a due sabato 31 marzo alle ore 18.15. Arbitrano Davide De Angeli e Marco Cingolani di Genova). Quindici giorni fa, quando le due formazioni si affrontarono, già con la consapevolezza di ritrovarsi presto di fronte, sul parquet non ci fu storia. I bianconeri dominarono e si imposero nettamente, lanciando un importante segnale proprio in vista dei play off. Anche questo, però, non deve ingannare: “Sabato il Tigullio scenderà in campo con molta più determinazione e sapendo bene che quella sarà l’occasione migliore per giocarsi tutte le proprie carte, prima di venire al PalaSprint”.

Se quella adottata dal Tigullio due settimane fa fu pretattica, coach Bellavista non si sbilancia, ma resta comunque convinto che la chiave di volta debba essere nella propria squadra, non negli avversari: “Non so se l’altra volta il Tigullio non abbia schierato tre giocatori per nascondere i propri assi in vista dei play off, ma questo, comunque, non ci deve preoccupare. L’importante, per noi, sarà scendere sul parquet con la giusta determinazione e concentrazione, pensando proprio che dobbiamo ripartire da zero e che dobbiamo mettercela tutta per raggiungere il nostro obiettivo. Senza paura, con umiltà, grinta e consapevolezza nei nostri mezzi”.
Ora, insomma, si fa davvero sul serio. C’è un obiettivo da raggiungere e non sono ammessi passi falsi perchè un errore può pregiudicare tutta una stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News