Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 21.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Albiano e Cinque Terre alle spalle, ora restano 33mila chilometri

Il viaggio infinito del vicentino Nicolò Guerrera.

Strada facendo
Albiano e Cinque Terre alle spalle, ora restano 33mila chilometri

La Spezia - Il giro del mondo a piedi attraverso quattro continenti, un viaggio di tre anni e mezzo lungo 33mila chilometri. Questa l'impresa in cui si è lanciato lo scorso 9 agosto il 27enne Nicolò Guarrera, di Vicenza. Partito dalla città veneta, ha già attraversato la Pianura padana e attraversato l'Appennino arrivano in provincia della Spezia, prendendo poi la strada verso Genova. Insomma, muovendo colombianamente verso ovest si è già lasciato alle spalle il rivolo spezzino di questo lunghissimo itinerario. Tra le tappe nella nostra zona, raggiunta calando dal Passo del Lagastrello, Guerrera ha battuto i sentieri sul mare nell'incanto della Riviera e delle Cinque Terre. Ma qualche decina di chilometri più a sud non aveva mancato di toccare la Val di Magra, imbattendosi altresì nello scenario apocalittico del ponte di Albiano "crollato durante la quarantena. Ritornerà anche lui alla normalità?": se l'è chiesto sulla pagina Pieroad (da Pie', piede, e road, strada), dove documenta la sua esperienza.

Dopo essersi laureato a Parma alla magistrale in Trade Marketing, Guarrera si è trasferito a Milano per lavorare nel medesimo settore. Tuttavia, il desiderio di scoprire un mondo che offriva tante opportunità fuori dal proprio ufficio lo ha portato a mettere da parte i risparmi, licenziarsi dalla sua attività e programmare la grande sfida della sua vita, il giro del mondo. Il viaggio intrapreso si ispira ai Grand Tour affrontati dai ragazzi che viaggiavano in Europa per accrescere le loro conoscenze e tornare in patria per condividerle.

L'itinerario

Raggiunta Genova, Nicolò camminerà lungo il litorale meridionale francese, per giungere poi al confine spagnolo. Seguirà il già calpestato Cammino di Santiago e raggiungerà l'aeroporto di Madrid per volare in Costa Rica, da dove si dirigerà verso la capitale ecuadoregna per poi raggiungere la costa pacifica percorrendo la Ruta del Sol e continuare verso sud, attraversando Perù e Cile. Dopo otto mesi dall'arrivo in America Latina, nell’autunno 2021 si imbarcherà per l'Australia, raggiungendo Sydney/Melbourne e da lì a piedi fino alla costa nord, dove prenderà un battello per Singapore.
L'ultimo grande continente da affrontare sarà l'Asia, a partire dalla Malaysia, Thailandia giungendo a Bangkok e da lì in Birmania ed India. Si dirigerà in Bangladesh per poi tornare nel subcontinente indiano, a New Delhi, e successivamente in Pakistan proseguendo lungo la Karakorum Highway, strada che attraversa l'omonima catena montuosa e passa in Cina a 4.700 metri, il punto più alto dell'intera spedizione. Dopo un mese di cammino in Cina sarà la volta del Kirghizistan, dove prenderà la Via della Seta attraverso Samarcanda, Bukhara fino al Turkmenistan, ed Iran. Dall'antica Persia raggiungerà le coste del Mar Caspio attraversando l'Azerbaijan, la Georgia e la Turchia fino a Costantinopoli, dove ritornerà in Europa passando dalla Grecia e poi ancora a piedi, attraverso i Balcani per tornare a Malo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News