Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 22.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Adios Nahuel, è il primo schiaffo del mercato

Lo Spezia perde un uomo simbolo e il terzo di destra di una difesa d'esperienza che doveva essere il fondamento della stagione. Ora bisogna trovare un sostituto, ma prima di tutto Andrissi dovrà iniziare a cedere. E il ritiro incombe.

Adios Nahuel, è il primo schiaffo del mercato

La Spezia - Non tutti i salmi finiscono in gloria. Quello di Nahuel Valentini finisce con un addio amaro allo Spezia dopo tre stagioni da titolare e da architrave dello spogliatoio. Se ne va il secondo dei tre “guerrieri” che avevano tenuto in piedi il gruppo nell'irripetibile girone di ritorno da 40 punti del primo Mimmo Di Carlo. Dopo Errasti, finito all'Alcorcon, anche l'argentino può prendere la via della Liga 2 e del Real Oviedo lasciando il solo Claudio Terzi a ricordare come si fa a stupire tutti. E' un brutto colpo con la campagna abbonamenti appena aperta e il ritiro che inizia ufficialmente tra un paio di giorni.
Lo Spezia perde Valentini, alla soglia delle cento presenze in aquilotto, senza ricavare neanche un euro. Il giocatore è svincolato da due settimane dopo la fine del contratto che lo legava a Via Melara fino al 30 giugno scorso. Un patrimonio disperso e un "buco" tattico non di poco conto, perché la difesa a tre d'esperienza pensata all'inizio per Fabio Gallo sarebbe stata composta da Valentini, Terzi e Giani, con due giovani come Calabresi e Ceccaroni alle spalle e il giovanissimo Corbo come eventuale sesto da portare in panchina in stagione a seconda delle necessità.

Tre giocatori scafati e tre giovani sono cosa diversa rispetto a due over e quattro under, ecco perché ci si aspetta adesso che si vada su un elemento che conosca già la categoria. Per attuare questo disegno, il passaggio fondamentale è quello delle cessioni. Il diesse Andrissi ha potuto lavorare fino ad oggi sul proprio terreno d'elezione – i prestiti dai settori giovanili dei grandi club – ma oggi parte la fase due in cui ci si sposta sul campo insidioso del vendere.
Non sono un problema i prestiti in Lega Pro dei vari Proia, Cisotti, Ciurria e Antezza; una grande mano è venuta dalle rescissioni consensuali di due gentiluomini come Alex Valentini e Jon Errasti. I casi più spinosi e impellenti rimangono quelli di Datkovic e Signorelli, con ingaggi fuori parametro, soprattutto per due rincalzi, e contratti ancora lunghi. Piazzare loro due senza doversi accollare parte dell'ingaggio e senza incentivi all'uscita significherebbe creare lo spazio per andare a tappare poi il buco lasciato dalla perdita di Valentini; e lo stesso Piccolo, per cui la pista Parma sembra ormai fredda, non sembra dover far parte del progetto. L'ideale sarebbe farlo prima della fine del ritiro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure