Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 21.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

A tre anni dal sacco di Roma solo Terzi è titolare

Lo Spezia è cambiato molto, della rosa di allora ci sono solo il capitano e Gennaro Acampora autore del rigore decisivo. L'impresa dell'Olimpico rimane un pezzo di storia aquilotta.

sweet memories
A tre anni dal sacco di Roma solo Terzi è titolare

La Spezia - Ne rimangono solo due di quella spedizione che sovvertì ogni pronostico. Lo Spezia che mandò al tappeto la Roma di Rudi Garcia, aprendo una crisi che portò all'addio del tecnico qualche tempo dopo, non esiste più. Sono passati esattamente tre anni da quell'impresa indimenticabile per le migliaia di spezzini che quel pomeriggio invasero la capitale con i loro cori. In tanti hanno tirato fuori foto, sciarpe, biglietti e ricordi di quel giorno in cui ogni pronostico fu sovvertito, le pagine Facebook brulicanti di like. Per i romanisti la sconfitta con lo Spezia è invece un argomento che viene tirato fuori ciclicamente per indicare la lotta contro un fato avverso che fa parte dell'epica giallorossa da decenni.

Che ne fu degli attori della nemesi aquilotta? Non c'è più Mimmo Di Carlo, che all'Olimpico contro i giallorossi tornerà a febbraio con il Chievo per giocarsi questa volta punti preziosi. Non c'è più lo strepitoso Chichizola, titolare in Liga con il Getafe e che di questo passo magari l'anno prossimo in quello stadio potrebbe tornare per l'Europa League. A quel livello gioca già Mario Situm con la maglia della Dinamo Zagabria dopo aver assaggiato anche la Champions League.
Catellani ha smesso di giocare prematuramente per un problema fisico, il suo compagno di reparto Nenè invece ha lasciato semplicemente l'Italia per giocare gli ultimi scampoli di carriera con la Moreirense in Portogallo. E che dire di Misic, il centrocampista adattato esterno? Una promessa ancora parzialmente tale, beché abbia fugacemente guadagnato anche uno stage con la nazionale croata. In campo c'era anche Ciurria che per poco non ha rischiato di ripetersi con il Pordenone quando affrontò l'Inter.

Nello Spezia attuale rimangono solo il capitano Claudio Terzi, che quel giorno marcò un Edin Dzeko che era ancora un lontano parente del calciatore che sarebbe diventato dalla stagione successiva. A giugno farà 35 anni e avrà già festeggiato le 150 presenze con la maglia bianca. Lo accompagna anche Gennaro Acampora, autore del rigore finale passato sotto una mano di De Sanctis, quello che fece esplodere la gioia incontenibile di tutto il settore ospiti e della panchina. Rimane soprattutto il sogno di tornare ad affrontare la Roma anche in campionato, dopo aver fallito due play-off promozione nel frattempo. L'unico pensiero che non è invecchiato neanche di un giorno da allora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News