Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 19 Novembre - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

A Venezia è Pessina la maschera più bella

Il fantasista monzese è il migliore in campo. Bene anche Maggiore ed Okereke, faticano Granoche e Vignali.

A Venezia è Pessina la maschera più bella

La Spezia - Di Gennaro 6
Brivido lungo il posteriore quando respinge davanti a sé un tiraccio centrale. Chiamato in causa in altre occasioni antipatiche, prende sicurezza mano a mano, e nel finale fa suo uno spiovente complicatissimo. La buona notizia è che per la prima volta in campionato lo Spezia esce dal campo imbattuto.

De Col 6
Settantacinque minuti da centrale, confermando lo standard prestazionale della scorsa settimana. Poi sale di qualche metro quando Gallo passa alla difesa a quattro. E' un adattamento, il suo, più naturale di altri e in mezzo all'area fa valere i centimetri. Sta acquisendo affidabilità, un buon viatico per il bello di Adorno.

Terzi 6
Con esperienza ferma un contropiede con le cattive ma il giallo lo riceve Lopez (poi l'arbitro se ne avvede e cambierà destinatario). Due volte va alla conclusione su palle sporche, entrambe ad altezza gradoni. Ma dopo l'eurogol contro l'Entella può permetterselo.

Ceccaroni 6.5
Quando accelera Falzerano é pericoloso e all'inizio sembra preoccupato. Cresce in fiducia con i minuti e chiude il tempo mettendo oltre la traversa di testa un pallone pericoloso. Nella ripresa non cala l'attenzione e nell'ultimo tentativo veneziano usa bene il tempo: con una capocciata completa una perfetta diagonale difensiva.

Vignali 5.5
Troppo corto di destro e troppo lungo di sinistro, fatica a trovare la misura. Ma ha voglia di fare quella fascia sino al 90' e se mancano i fondamentali si allenano tutti i giorni: anche così si diventa calciatori veri. La grinta invece ce la devi avere nel dna e lui ha gli esatti cromosomi da Spezia.

Maggiore 6.5
Sembra un po' imballato all'inizio, poi con un guizzo di pura classe mette Okereke davanti al portiere. Cresce l'intesa con Pessina e quando Juande deve uscire, aumenta in personalità. Sacrificato nel finale per provare a vincere ma è fra i più lucidi quando c'è da ragionare. (Dal 30'st Giorgi ng)

Juande sv Dura solo 25 minuti la sua partita, in cui non succede un granché (26'pt Bolzoni - Rompe il ghiaccio con un break al via della ripresa. (Dal 25'pt Bolzoni: 6. Si vede poco ma entrateci voi in campo a freddo senza riscaldamento e soprattutto dopo una vita senza giocare veramente. Cerca di dare ordine, i piedi non gli mancano, e di mantenere il baricentro della squadra. In bocca al lupo, c'è una carriera da riprendere in mano).

Pessina 7 Suo il primo cross dei bianchi al quarto d'ora. É quello che prova più spesso ad accelerare in mezzo, ha piede ed idee, soprattutto rispetto agli altri ventuno ha l'imprevedibilità di chi inventa calcio qualche secondo prima degli altri. Conclude lucidissimo, provando a giocare a calcio fino al 90'. Deve imparare a liberarsi della palla più velocemente, ma conferma la classe per cui lo Spezia lo ha atteso tutta un'estate.

Lopez 6
Non ha un bel cliente dal suo lato e usa tutto il primo tempo per prendere le misure, limitando le sue licenze offensive. Più sereno nella ripresa, ha leve per raggiungere il fondo una mezza dozzina di volte, ma non altrettanta precisione nello scodellare al centro. Il fattore determinazione è ancora una volta il suo marchio di fabbrica.

Granoche 5.5
Per lunghi minuti aspetta un pallone giocabile che non arriverà mai. Quel poco che riesce a combinare è gestendo faticosamente palloni sporchi come nel finale quando il suo tap-in trova gli stinchi avversari. Francobollato per tutta la gara, subisce il sistematico raddoppio di marcatura e nemmeno spalle alla porta riesce a simistare e guadagnare preziose punizioni.

Okereke 6 Fa temere il peggio la botta ricevuta in apertura da Bentivoglio. Ha una grande occasione nel primo tempo ma tocca debole a due passi dal portiere in uscita. Non era comunque facile bucare Audero, che esce alzando gli arti inferiori e blindando ogni pertugio. E' spina nel fianco, magari sconclusionata ma ha enormi margini di miglioramento e Gallo questo lo sa bene. (Dal 19'st Marilungo 6: un paio di sponde da massima serie ma stavolta non è il golden boy di una settimana fa. E' predestinato, un giorno, a prendersi una maglia da titolare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure