Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 09 Dicembre - ore 23.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Vogliamo parlare con Volpi", blitz degli ultras nella sede dello Spezia

Una quindicina di tifosi della curva al Ferdeghini. Accolti da Angelozzi e Ferrara, hanno ribadito la richiesta di arrivare a conferire con il patron. Per Italiano attestati di stima: "Sei il nostro Mourinho".

colloquio nel parcheggio
"Vogliamo parlare con Volpi", blitz degli ultras nella sede dello Spezia

La Spezia - Chiedono a gran voce di poter parlare con Gabriele Volpi o Gianpiero Fiorani. E non smetteranno di farlo finché non arriverà loro una risposta. Vogliono poter guardare negli occhi la proprietà del club, asserragliata in un rumoroso silenzio che dura ormai da parecchi mesi e che neanche l'ultima posizione in classifica della squadra ha smosso. Dopo aver provato ad usare i canali “istituzionali” del sindaco Peracchini e del presidente Chisoli, oggi gli ultras si sono presentati di persona di fronte ai cancelli del centro sportivo Ferdeghini-Intels per poter conferire con la dirigenza.
Pensavano evidentemente di poter sfruttare il giorno di convocazione del cda per trovare una buona rappresentanza in sede. In verità ad accoglierli sono stati il direttore generale Guido Angelozzi, il responsabile strutture Mauro Ferrara, lo slo Luca Maggiani e il responsabile comunicazione Gianluca Parenti. Una quindicina di ultras della Curva Ferrovia si sono fatti avanti ribadendo un concetto già espresso, con una parola ben marca: "chiarezza" sulle intenzioni del club. Spiazzata dai pessimi risultati della squadra e dai mancati investimenti estivi a fronte delle plusvalenze segnate con le cessioni, la tifoseria davvero non sa cosa pensare e si rivolge al solo che può dare un segnale. Un punto a cui non si era mai arrivati, perché bene o male una figura di riferimento era stata sempre assegnata allo Spezia Calcio dalla Social Sport Foundation. Figura che oggi manca e, se c'è, non viene percepita come tale.

Il colloquio è andato in scena nel parcheggio. All'inizio toni concitati e parole forti nei confronti della dirigenza e del club, poi man mano il discorso ha preso una piega più riflessiva. “Non si è speso questa estate perché la società è in vendita?”, è la domanda che ha fatto capolino. Angelozzi ha ribadito di aver preso queste decisioni in autonomia sul mercato, senza diktat dall'alto. Sulla richiesta di poter conferire con Volpi invece, per adesso nessuna promessa.
Durante il confronto è passato dalla sede anche mister Vincenzo Italiano, a cui invece gli ultras hanno confermato pieno sostegno. “Tu sei il nostro Mourinho, abbiamo la massima fiducia in te. Stai facendo il tuo lavoro con gli strumenti che hai. I ragazzi si diano una svegliata!”, hanno detto. Il tecnico ha confermato di essere venuto qui “con altri presupposti” e di soffrire come loro la situazione, ottimista sull'uscirne presto. Nel pomeriggio dovrebbe arrivare in città il presidente Stefano Chisoli con cui ci sarà un nuovo faccia a faccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News