Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Giugno - ore 22.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Venite a centro curva a spingere una squadra grintosa e operaia"

La Curva Ferrovia fa autocritica e invita tutti gli spezzini a stringersi attorno alla maglia: "Noi facciamo un passo indietro, voi fatene due avanti: fisicamente ed emotivamente".

coreografia alle viste
"Venite a centro curva a spingere una squadra grintosa e operaia"

La Spezia - E' destino che ci sia il Palermo ogni volta che il cuore del tifo dello Spezia prova a scuotere la città e riportare lo stadio Picco agli "antichi fasti". La scorsa stagione come oggi sono gli ultras a lanciare un ponte con chi ultras non è, per ricreare quel tutt'uno che dieci anni fa era in effetti realtà. Si prepara una coreografia per la sfida alla capolista, si cerca un momento per rifare dei novanta minuti una festa a cui sono invitati tutti senza distinzione di sorta.
La Curva Ferrovia annuncia "un passo indietro, e due avanti" con un comunicato. E già questa è una presa di posizione forte perché l'autocritica non è prerogativa di tutti, tanto più oggi che i social hanno fornito un pulpito (più immaginario che reale) da cui impartire morali a destra e a manca in ogni campo dello scibile. "Il passo indietro lo facciamo noi Curva Ferrovia, con reale autocritica di chi per passione ed amore cade talvolta in errore. Errori che sono visti come arroganza ma che invece hanno solo l’obiettivo di rifare grande la Ferrovia accollandosi tutti gli oneri e gli onori del caso, ma per farlo abbiamo bisogno di qualcosa in più. Che i due passi in avanti li fate voi, ognuno di voi, sia fisicamente riempiendo la parte centrale della curva, ma soprattutto emotivamente, partecipando in ogni momento e a proprio modo, anche solo per due ore alla vita di curva, alla storia di una curva che è la storia di tutti quelli che ci vorranno essere".

E' una sorta di continuazione del concetto espresso con quello striscione che invitava a zittire il mugugno pavloviano. "La Ferrovia non può essere quella vista con il Cosenza, vuota fredda e con tutte le sue anime distanti tra loro, non vogliamo e non possiamo accettare questo 'trend' provinciale e borghesotto di un settore vitale che si riempie all’ultimo senza entusiasmo e voglia di esserci. La passione per una squadra grintosa ed operaia che merita tutto il nostro sostegno, la voglia di tifare tutti insieme con grinta ed ardore, il pensiero di costruire qualcosa di grande, di tornare a divertirsi in curva e di raggiungere un traguardo inimmaginabile devono tornare ad essere i motivi che ci legano, ma dobbiamo farlo tutti insieme!".

"Il nostro passo indietro è fatto di consapevolezza ed umiltà nel chiedervi di venire a centro curva domenica, lo chiediamo a chi c’è sempre stato ma in particolar modo a chi non lo ha mai fatto, uno di fianco all’altro. Perché domenica sarà una battaglia difficilissima, ma le battaglie si possono vincere, anche contro i più forti! Il tuo, i vostri passi avanti sono quelli necessari per tornare ad essere il dodicesimo uomo in campo, facciamolo per la nostra città, la nostra curva e per quella fantastica maglia bianca, ma facciamolo tutti insieme per riprenderci quel lustro che abbiamo sempre ostentato e di cui andiamo tanto fieri". Poi la chiosa: "Appuntamento domenica 23 dalle 16 in curva, per una fantastica coreografia che colorerà tutto di bianco".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News