Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 11.54

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Spingere forte, i diffidati dovranno sapersi gestire"

Lo Spezia in viaggio per Salerno con nessuna voglia di fare regali. "Ritroviamo lucidità sotto porta e manteniamo la capacità di subire poco. Vogliamo entrare nel libro di storia di questo club".

italiano vuole il terzo posto
"Spingere forte, i diffidati dovranno sapersi gestire"

La Spezia - "Pensavamo di poter arrivare all'ultima gara con meno pressioni, invece dovremo spingere forte anche all'ultima partita per tutelare la terza posizione". Vincenzo Italiano non ha nessuna intenzione di pensare ad una partita in cui la priorità è preservare le energie. A Salerno vuole conquistare punti per il terzo posto e vedere ancora progressi dalla propria squadra. Il fatto che ci siano tanti diffidati, lui compreso, non sarà l'unico metro per confezionare la squadra anti Ventura. "Sicuramente qualcuno riposerà e terrò conto anche delle diffide. Volevo fare un turn over ampio, ma essendo contati qualcuno dovrà essere rischiato. Si può stare attenti in partita a non prendere ammonizioni, se giochi con la testa puoi giocare anche diffidato. Dovremo gestire le energie ed i cartellini perché ci aspetta una semifinale comunque vada".

Di Gaudio e Matteo Ricci sono già rientrati da due partite, ora tocca a Federico Ricci. "I primi due hanno trovato minuti come da programma, ora proveremo a farlo anche con Federico. Lo vediamo molto carico, ha un entusiasmo che sta contagiando la squadra. Per noi il suo mancino è un'arma in più, che non vedevamo l'ora di avere a disposizione". In attacco non sono mancate le idee quanto la mira. "Un peccato avere tante occasioni da sfruttare e non farlo. Era un modo anche per qualche attaccante di arrotondare la propria cifra di realizzazioni. In quei frangenti devi essere lucido, concreto, affamato. C'è da dire che stiamo trovando grande solidità difensiva, subiamo poco e questo in ottica play off è un valore che dobbiamo preservare".

Attorno c'è una città che forse non si è ancora resa conto di quanto, mai come quest'anno, lo Spezia arrivi all'appuntamento decisivo dei play off con tante carte da giocare. Tra Italiano e gli spezzini è nato un legame forte in ogni caso. "Ho sempre detto che, dopo le difficoltà iniziali, ho percepito la stima di tutta la città. Per chi fa il mio lavoro è importante. Ti dà la voglia di lavorare sempre mettendoci il massimo: l'affetto con la Spezia è reciproco. Per quanto riguarda il futuro, ora concentriamoci sul finale di stagione e poi ci sarà tutto il tempo per decidere". Il terzo posto non vorrebbe dire solo vantaggio negli spareggi ma anche il miglior risultato dello Spezia in serie B. "Ecco perché domani dobbiamo cercare di fare una prestazione in linea con le ultime. Vogliamo stare nel libro di storia, siamo felici di quanto fatto e della gioia dei nostri tifosi. Per me, che sono al primo anno da tecnico in cadetteria, è straordinario. La più grande soddisfazione è pensare a come stavamo nei momenti di difficoltà e la squadra che invece siamo oggi. Alleno un gruppo straordinario e abbiamo ancora un campionato da onorare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News