Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 14.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,13%
38,90%
2,42%
0,89%
0,52%
0,46%
0,24%
0,18%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 10:02:52 Sezioni 1795 di 1795

“Siamo felici, temevamo questo inizio contro una squadra fortissima”

Italiano fa i complimenti alla squadra “per l’attaccamento ed il sacrificio”. Ripartire così non era scontato. “I cambi ci hanno dato qualcosa in più”.

Lo spezia non tradisce
“Siamo felici, temevamo questo inizio contro una squadra fortissima”

La Spezia - Vedere lo Spezia essere ancora lo Spezia dopo tre mesi di stop quasi assoluto. “Una bella sorpresa, temevamo questo inizio dal punto di vista fisico e tattico. Invece abbiamo fatto una partita ordinata, i nostri concetti li abbiamo riproposti contro una squadra fortissima. Una prestazione buona, ho fatto i complimenti ai ragazzi. Siamo tanto felici”. La voglia di vincere ha fatto la differenza. “I ragazzi volevano riprendere gli allenamenti. Ho visto un entusiasmo straripante. Hanno stretto i denti, si sono sacrificati. Bene l’attaccamento e lo spirito di sacrifico, ora dobbiamo migliorare gli altri aspetti dopo questi mesi fermi”. La porta ancora una volta inviolata. “Non era scontato. E’ una cosa che cerchiamo quello di concedere pochissimo, poi se ci riesci di fronte ad una batteria di attaccanti fenomenali come quelli dell’Empoli... poi i cambi ci hanno dato qualcosa in più. Ragusa si è fatto trovare pronto su una palla stupenda di Marchizza, che cerchiamo in allenamento”.
Mastinu ha fatto l’ala per la prima volta in stagione. “Continua da adattarsi a ruoli che non gli sono usuali, ma ci mette intelligenza e abnegazione. Per noi quel ruolo significa sacrificio, gli devo farei complimenti perché è stato uno dei migliori in campo”. Infine i cinque cambi. “Sono importanti perché non abbiamo condizione, il caldo si fa sentire. Dal sessantesimo inizieremo con le rotazioni, non vogliamo rischiare infortuni”. Il Picco vuoto è una festa a metà. “Spero che si possa arrivare a rivedere il pubblico in un breve futuro. Il calcio è nato con il pubblico e per il pubblico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News