Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 11.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Priorità per il Picco è la copertura della Ferrovia"

CDS ha chiesto ai candidati sindaco il loro punto di vista sullo stadio cittadino, che oggi non potrebbe ospitare la serie A. Peracchini, candidato per il centrodestra e grande tifoso: "Stadio all'Enel? Sì, accanto all'industria".

SINDACI E STADIO
`Priorità per il Picco è la copertura della Ferrovia`

La Spezia - Lo stadio "Alberto "Picco" e i candidati sindaco. In vista delle elezioni di giugno 2017, CDS ha posto alcuni quesiti agli aspiranti primi cittadini in merito allo stadio del calcio. Il vecchio "Picco" è argomento dibattuto in città da decenni, ma oggi la questione degli impianti del calcio è un tema di peso europeo che non interroga solo architetti e urbanisti, ma gli stessi club, le leghe professionistiche, le federazioni e ovviamente la politica.
Lo Spezia Calcio vive uno dei momenti più alti della propria storia, sfiora la promozione in serie A da tre anni consecutivi e gioca in uno stadio che, oggi come oggi, non avrebbe i requisiti per ospitare partite della massima serie. Proviamo ad anticipare il problema parlando direttamente a coloro i quali potrebbero avere - i tifosi si augurano già da giugno - la questione sul proprio tavolo.

Parla Pierluigi Peracchini, candidato sindaco per il centrodestra, è uno storico tifoso dello Spezia da tempi non sospetti.

Soldi pubblici? Servono ritorni. "Il calcio è diventato un'impresa che fattura miliardi di euro. La scarsità di risorse pubbliche, che sono dopotutto tasse dei cittadini, non permettono spese senza ritorni. Soldi pubblici per lo stadio? Sì ad investimenti in strutture polifunzionali, ovvero utilizzabili per diversi sport o per ospitare spettacoli, con ritorni economici che ne garantiscano la sostenibilità".
Copriamo la Curva Ferrovia. "La prima opera di cui avrebbe bisogno lo stadio "Picco"? Io dico che la prima mossa da fare sarebbe creare una copertura della Curva Ferrovia. Poi penserie a rifare la tribuna".
Collaborare con lo Spezia. "Le concessioni sono per legge soggette a gara pubblica, quindi, con il rispetto di ciò, senz'altro la giunta del nuovo Comune andrebbe incontro allo Spezia Calcio".
Stadio all'Enel? Perché no!. "Nell'area Enel, che ha una superifcie di oltre 70 ettari, c'è spazio per varie iniziative. Fermo restando la priorità da dare a quelle con alto tasso di occupazione, vedrei bene anche la presenza di uno stadio moderno".
In caso di A? Intanto arriviamoci. "Come fare per adeguare il Picco alla serie A? Magari avessimo questo problema. Forza Spezia!".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure