Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 23.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Non siamo quelli delle ultime due settimane”

Marino guida lo Spezia alla ricerca del riscatto sul difficile campo di Benevento. “C’è stato un calo anche fisico. Abbiamo voglia di attaccare, ma serve lucidità. Magari meglio perdere, così evitiamo ricorsi...”.

alla vigilia di benevento
“Non siamo quelli delle ultime due settimane”

La Spezia - “L’ultimo periodo ha visto un leggero calo, anche fisico secondo me. Abbiamo pagato le tre partite e gli infortuni. Nella gestione del turnover c’è sempre qualche problema. Quelli che giocano meno non hanno l’intensità di chi ha giocato di più. A Pescara e contro il Padova non abbiamo visto lo Spezia solito, questo è certo. L’ultima partita di cui possiamo dirci soddisfatti è stata quella con il Livorno. Stiamo cercando di andare piano sennò scattano ricorsi, avvocati, discussioni... meglio perdere così siamo tranquilli”. Se la gioca con ironia Pasquale Marino. Prima che arrivi una domanda in merito al casus belli del ricorso del Livorno, che in queste ore vede un momento di tensione tra i club dopo le parole del ds toscano Mauro Facci.

Quattro sconfitte in cinque partite non hanno tolto il buon umore al tecnico, che crede nella sua squadra. “A parte le battute, abbiamo fatto una buona settimana di preparazione. Ho visto cura nei dettagli, le buone cose che sappiamo fare non possono sparire in quindici giorni. Non ci siamo dimenticati come si gioca. Io sono convinto che domani vedremo una bella prestazione. Poi i risultati sono figli degli episodi. Noi veniamo castigati al minimo errore, abbiamo subito degli eurogol, tiri spettacolari per la gioia degli altri. Dobbiamo limitare il più possibile gli errori, torniamo ad essere sbarazzini come siamo sempre stati”.

Lo Spezia non segna da due partite, non era mai successo. “I numeri non mentono. Non sono mancate le occasioni a dire il vero, potevamo pareggiare contro il Padova se vado a vedere lo svolgimento della partita. Ma serve lucidità e serve il contributo di tutti. Quattro partite in due settimane ci hanno fatto perdere concretezza, abbiamo voglia di attaccare e fare la partita ma la foga ti fa annebbiare le idee. In questo campionato abbiamo preso pochi gol con la squadra sbilanciata, spesso eravamo schierati”. In cinque rimangono fuori, soprattutto in attacco. “Recuperiamo Da Cruz dalla squalifica. Bidaoui, Gyasi e Capradossi li riavremo solo al rientro dopo la sosta”.

Il Benevento viene da due sconfitte consecutive, ma rimane una delle corazzate del torneo. “E’ una retrocessa dalla serie A. Hanno costruito un organico importante, hanno un tecnico valido e preparato. Hanno in pratica due squadre in rosa. Noi non ci possiamo lamentare, abbiamo dimostrato di saper giocare con tutti ma quando abbassiamo la tensione rischiamo di perdere anche con chi ci sta sotto in classifica. Poche squadre sono state continue, tutte hanno momenti di crisi. Dobbiamo stoppare il nostro”. Ieri Marino era sugli spalti per Milan-Spezia al Viareggio. “E’ un peccato che il risultato non abbia sorriso ai nostri. Si vede che è un periodo non positivo per lo Spezia. Hanno avuto qualche occasione per pareggiarla, ho visto una bella squadra”.

Andrea Bonatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News