Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 21.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Non perdiamo la mentalità di squadra operaia”

Gallo parla alla squadra tentando di cancellare la parola play-off dalla testa. “Io ho in mente Ascoli, quando abbiamo toccato il fondo. Contro l’Avellino sarà una battaglia dal punto di vista fisico, speriamo nel sostegno del Picco”.

“Non perdiamo la mentalità di squadra operaia”

La Spezia - “La sentenza gli avrà dato sicuramente morale, sarà un problema in più che avremo. Loro sono oltretutto una squadra fisica, che sa dare battaglia, che sa recuperare. Non sarà semplice, ma siamo abituati a prestazioni importanti davanti al nostro pubblico”. Lo Spezia che ha sempre ben figurato contro le squadre più tecniche, trova una di quelle agonosticamente più impegnative. L’Avellino di Novellino, scampata la richiesta di retrocessione della giustizia sportiva, gioca con la mente sgombra, la stessa che dovranno avere i bianchi di Fabio Gallo. Certo, il desiderio di festeggiare Natale con mezzo piede dentro i play-off è di una città intera.

Cosa le è piaciuto di più a Vercelli rispetto alle gare precedenti?
“La gestione della partita è stata buona, abbiamo attaccato quando dovevamo attaccare e sofferto quando c’era da soffrire. E’ da un po’ che la squadra da buone sensazioni, non dobbiamo permetterci passi indietro perché la classifica rimane border line. Domani è una partita che ci può dare continuità ma con mille insidia. L’idea di una squadra operaia non ci deve mai abbandonare”.

Gilardino sarà il grande assente?
“Abbiamo ancora un allenamento per valutare Gilardino. Le sue condizioni non sono ottimali ma un altro pomeriggio per capire ce lo prendiamo. La squadra sta bene per il resto”.

L’Avellino è molto pragmatico, lo Spezia invece se la gioca sempre.
“Penso che quando stai bene, quando hai idee e sei padrone del campo devi provare a vincere. A volte non ci siamo riusciti per tanti motivi, ma l’idea di provare a vincere sempre non ci deve mai abbandonare”.

Sarà una bella sfida tra i due attacchi.
“Ho ampia scelta e quindi cercheremo di fare le scelte più giuste anche in funzione dell’avversario, che ha grande struttura. Loro davanti si giocheranno due attaccanti forti fisicamente, lo scontro fisico sarà un elemento determinante”.

A centrocampo Maggiore ha un sostituto obbligato
“Ci sto pensando. Sicuramente Vignali è entrato bene, ha giocato tante partite ma anche Giorgi e Acampora lavorano a pieno ritmo. Ho un po’ più scelta, anche se questi due non sono al cento per cento. Vediamo, abbiamo ancora tempo e mi prendo le ultime ore per decidere”.

Il fatto di essere a ridosso dei play-off è un elemento che può cambiare la vostra mentalità?
“La prima cosa che ho detto alla squadra domenica è quello che ho detto dopo Vercelli: non voglio vedere un minimo accenno al fatto che possa essere una stagione diversa. Gli obiettivi sono ben definiti e dobbiamo mantenere equilibrio. La squadra rimanga focalizzata su quello, il resto è contorno ed è normale che ci siano pensieri belli e brutti a seconda dei risultati. Nella mia testa ho Ascoli, che forse è stato il momento più basso. Pensiamo a quello che eravamo, per poter arrivare alla famosa quota salvezza non possiamo permetterci nessuna distrazione e non voglio che nessuno pensi in maniera diversa all’interno del gruppo”.

Cosa si aspetta dal prossimo anno?
“Questo girone d’andata mi ha confermato che il lavoro paga. Abbiamo lavorato tanta nonostante le difficoltà, anche nella crescita della squadra. Mi aspetto che non si fermi proprio ora, che la nostra consapevolezza continui ad aumentare”.

Avellino che ama cambiare molto. Cosa si aspetta?
“Hanno giocato tanto con il 3-5-2 ma ultimamente fanno il 4-4-2. Abbiamo preparato ad affrontare entrambi i sistemi di gioco. In questo senso siamo a posto, ci aspettiamo che possano cambiare. Abbiamo già affrontato moduli di questo tipo”.

La sua squadra può superare quella dell’anno scorso nei punti guadagnati
“Mai fatta la corsa sulla squadra dell’anno scorso. Sarebbe stato un errore gravissimo pensare all’anno scorso perché noi siamo completamente nuovi. Mi fa piacere avere gli stessi punti con ancora due partite da disputare, ma noi abbiamo la nostra storia da scrivere”.

Domani ci potrebbe essere un bel contorno di pubblico
“Lo stadio è sempre stato presente, chiaro che giocare con più persone è più bello. Spero che nel temo possiamo portare allo stadio sempre più persone, noi siamo un gruppo che cresce e che ci tiene”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News