Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Non esaltiamoci e non sottovalutiamo il Cittadella”

Matteo Ricci c’è e si vede. “La fiducia che mi ha dato il mister è stata importantissima. Contro la Cremonese una prova di maturità, ma subito il loro forcing”.

"fondamentale la fiducia"
“Non esaltiamoci e non sottovalutiamo il Cittadella”

La Spezia - “Giocavamo contro una squadra forte che a gennaio ha fatto un grande mercato. E’ stato un bel test, una bella vittoria convincente. Non vincevamo in casa da un po’ di tempo... ci voleva”. Vinta dal punto di vista fisico, giocata senza rischiare molto. Lo Spezia esce con maggiori certezze dalla sfida contro la Cremonese, con Matteo Ricci in mezzo al centrocampo la squadra è più solida. Non può essere altrimenti visto che il romano è da subito stato piazzato al centro del progetto aquilotto. “Nel mio ruolo la fiducia è la cosa più importante, visto che sto davanti alla difesa. La continuità poi ti fa migliorare ogni giorno. E’ fondamentale perché i miei compagni devono sapere quale tipo di giocata farò. L’approccio del mister, del direttore e della società mi ha aiutato molto. Sono davvero contento del rapporto che ho stabilito”.

Spezia meno spettacolare, ma più concreto
“Loro si difendevano molto compatti come belle altre partite che avevamo visto in video. Noi abbiamo avuto meno occasioni rispetto al Venezia, ma siamo stati cinici e bravi a difendere. Non abbiamo rischiato tanto, rispetto ad altre volte credo che sia stata una prova di maturità. Sono contento, è stata una bella vittoria. Ho lavorato un po’ più in fase difensiva rispetto al solito”.

Come vive lo spogliatoio questo momento positivo?
“C’è sempre stato un bel clima anche nei momenti in cui facevamo pài fatica. Un ambiente positivo ci ha aiutato a lavorare bene, secondo me siamo un gruppo maturo perché i risultati non ci hanno ma spinto a sentirci troppo euforici. Seguiamo il mister e la sua filosofia di lavoro”.

Che cosa dovete correggere della partita contro la Cremonese?
“Abbiamo concesso delle occasioni ovviamente, ma anche per bravura loro. Abbiamo fatto la nostra partita, nel secondo tempo più bassi e più accorti per cercare di ripartire con i giocatori veloci. Importante non subire gol, sul 2-0 non c’è mai stato un vero forcing avversario. Sai, se prendi un gol puoi sempre rischiare di vederla riaperta”.

E’ un momento topico del campionato
“Penso che questo periodo post mercato sia molto importante. Se fai risultati ora ti trovi a vivere in una certa classifica che poi tieni fino in fondo nella migliore delle ipotesi. Speriamo di raccogliere i frutti del nostro lavoro”.

Spezia dentro i play-off, davanti non tutte corrono...
“Per adesso pensiamo partita per partita. Veniamo da un filotto di risultati utili e questa è la cosa più importante. Magari se guardiamo il nostro percorso, anche le squadre che ci stanno davanti non ci hanno mai fatto sentire inferiori. Questi ci fa dire che possiamo dire la nostra contro tutti. Ma guardiamo sabato per sabato”.

Il Cittadella sarà arrabbiato dopo la sconfitta contro il Cosenza
“L’errore più grande sarebbe sottovalutarli. Da sempre fanno ottimi campionati, dobbiamo affrontarli come se fossero il Palermo. Entrare in campo carichi dal primo minuto, sappiamo che sono un’ottima squadra e che stanno facendo un grande campionato”.

A.Bo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News