Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 17.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Niente colpi, cerchiamo giovani che facciano bene”

Angelozzi mette le cose in chiaro per questo finale di mercato. “Siamo un po’ in ritardo forse, ma siamo anche fuori budget. Ne sono arrivati sette, ne arriveranno altri tre. Non possiamo competere con chi ha il paracadute”

Restano due settimane
“Niente colpi, cerchiamo giovani che facciano bene”

La Spezia - “La squadra è in una fase avanzata di costruzione ma mancano ancora due o tre giocatori”. Parla chiaro Guido Angelozzi, senza promettere ciò che non si può mantenere, ma conscio di dover ancora fornire a Pasquale Marino qualche arma in più per fare un buon campionato. Non solo a lui ma anche alla piazza che chiaramente vorrebbe vedere uno Spezia protagonista sul mercato. “Non dico che siamo un cantiere aperto, ma ribadisco quello che avevamo detto all’inizio dell’estate, ciò che avrei dovuto cambiare abbastanza per poter impostare un lavoro con la filosofia mia e di Marino”.

Ancora due settimane di mercato, una campagna abbonamenti che non vola, l’entusiasmo da coltivare e far crescere. “Siamo un po’ in ritardo nei confronti dell’allenatore e della città che forse si aspettava qualcosa di più in questo mese - ammette Angelozzi -. Ma siamo anche soddisfatti, perché stiamo ringiovanendo la rosa con ragazzi di grande prospettiva ma anche già con esperienza. Se vedete Ricci quanti campionati ha fatto da professionista nonostante la giovane età capirete cosa intendo. Abbiamo ritardato il suo arrivo perché sperava di arrivare in serie A, ma se la conquisterà sul campo con la nostra maglia”.

Con quali armi Angelozzi può operare sul mercato? “Avevamo visto il budget insieme e Guido sapeva che sarebbe stato difficile quest’anno - spiega il presidente Stefano Chisoli - Ma tutto ciò che arriva dal mercato in fatto di vendite è a sua disposizione. La serietà del direttore è stata questa, ha voluto realizzare un perimetro prima di fare acquisti. E’ stato finanziato un importo anche notevole dalla proprietà, ma non è che viene ridotto in percentuale se ci sono delle entrate che arrivano dalle cessioni. Poi sappiamo benissimo che a gennaio scorso sono state fatte operazioni onerose, quindi quando e se ci sarà la possibilità, si chiederà uno sforzo”.
“I soldi li abbiamo racimolati con la vendita dei ragazzi che ho trovato nello Spezia, per cui vanno fatti i complimenti a chi è venuto prima di me - prosegue Angelozzi - Ma ci troviamo una rosa che è molto grande, sono arrivato che eravamo già fuori budget come monte ingaggi e lo siamo tuttora. Cose che io sapevo per filo e per segno prima di arrivare peraltro e che ho accettato. Abbiamo già cambiato sette giocatori e ancora siamo fuori budget. Se riusciamo a fare via qualcuno...”.

Insomma, altri tre giocatori arriveranno ma non è lecito aspettarsi colpi ad effetto. Su questo lo Spezia è molto chiaro. “Se uno pensa che dobbiamo fare colpi importanti, non è così. Brescia, Verona, Crotone, Palermo e Benevento li stanno facendo. Con quelle con il paracadute non si può competere, con loro siamo svantaggiati. Ma non è detto che comprare giocatori importanti ti porti a vincere il campionato o a fare i play-off. Gilardino e Palladino hanno una storia importante eppure le cose sono andate come sappiamo. Io ragiono cercando l’organizzazione, un allenatore bravo, creare una squadra che fa gruppo. In serie B serve questo. Noi non possiamo prendere giocatori di un certo spessore, ma prenderemo calciatori che faranno bene nello Spezia anche se giovani. Mi ci gioco la reputazione mia e della società”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News