Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 08.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Nel motocross conta la testa quanto la moto"

Damiano Criscione, spezzino, è campione ligure nella classe MX1. "E' la quarta volta, avevo smesso ma la passione ha prevalso. Peccato non avere un circuito nello Spezzino, ci sono tanti appassionati. E poi siamo la terra di Franco Rossi".

"Nel motocross conta la testa quanto la moto"

La Spezia - Lo hanno messo su una moto che aveva cinque anni, oggi ne ha 27 e non ne è ancora sceso. O meglio, ne è sceso per farsi premiare come campione ligure di motocross. E non per la prima volta. Damiano Criscione, spezzino, solca la terra da vent'anni tra trasferte, officine, attese e poi corse in cui si dà tutto sempre, dal primo all'ultimo minuto. Campione regionale ligure classe Expert MX1 2017, dopo aver lasciato la moto da parte per qualche anno e poi essere richiamato in sella ancora una volta. "Avevo smesso per due anni tra 2013 e 2015, ma la passione non mi ha mai lasciato", dice il pilota.
Campione ligure nel 2007, 2008 e 2010, sette anni dopo lo scettro è di nuovo suo. "Quest'anno ho fatto uno sforzo economico cambiandoo la moto. In verità andrebbe cambiata ogni stagione per fare una cosa fatta bene, perché chiaramente il mezzo viene molto sfruttato. Io ho la fortuna di avere un padre che mi fa la manutenzione. E' stato lui, a sua volta pilota da giovane, a trasmettermi questa passione. La mamma? Non si è mai opposta, anzi".

Per mangiarsi quel circuito sterrato e affrontare un salto dietro l'altro servono talento e preparazione fisica ma servono anche fondi. "Ci ho pensato a diventare professionista, ma l'aspetto economico va valutato molto bene. Io ho sempre corso con le mie forze, quest'anno mi hanno giusto regalato i pneumatici. Poi si paga tutto: dall'iscrizione alla gara alla trasferta, i cambi, l'abbigliamento, i lubrificanti. E gli allenamenti. Qui non ci sono strutture, io faccio almeno 150 chilometri alla volta per fare pratica".
Criscione fa parte di un gruppo di appassionati spezzini che si possono definire pionieri. Da quando hanno iniziato, il movimento del motocross in Liguria sta piano piano evolvendo. "Nei primi anni io facevo parte di un motoclub in Lombardia, oggi abbiamo una nostra associazione ma non esistono piste e ogni volta dobbiamo spostarci. E' un peccato non riuscire a fare massa critica, anche perché ci sarebbe una certa tradizione. La Spezia ha dato a questo sport un grande interprete come Franco Rossi, primo italiano a vincere un Gran Premio nella allora classe 550 nel 1992. Quell'anno chiuse un Mondiale al quinto posto".
Uno sport che si scontra con i disagi che un circuito crea, perché le moto fanno rumore e servono luoghi abbastanza isolati per limitare l'impatto sui residenti. L'area dell'ex polveriera in Valdurasca sarebbe ideale per questo tipo di attività, ma per adesso ogni iniziativa è bloccata dalla costosa bonifica dall'amianto. In ogni caso, il campione nostrano ci tiene a sfatare il preconcetto di un'attiività per spericolati. "Gli infortuni esistono, come in quasi tutte le discipline. Io in vent'anni ho rotto due volte un braccio, una spalla lussata e un menisco. Ma niente di veramente serio. Ma se fatto con la testa non è uno sport pericoloso. Una gara dura dieci minuti e due giri, in quel lasso di tempo devi sempre essere concentrato al massimo su quello che stai facendo. Il resto viene da sé".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News