Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 10.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Meritato di stravincere, un altro passo avanti”

Gallo loda i suoi ma tiene gli occhi sull’obiettivo. “Dobbiamo migliorare ancora, sappiamo di poter migliorare. Mastinu? Sta diventando continuo. Gli attaccanti devono anche difendere, io sono leale nelle mie scelte”.

“Meritato di stravincere, un altro passo avanti”

La Spezia - “Molto contento perché la prestazione è stata sontuosa. Ho visto miglioramenti evidenti, che chi vede sempre la squadra non può non notare. Quando non si vince è perché ci sono anche gli avversari, ma io so quanto nei singoli e nel collettivo abbiamo fatto passi avanti”. Fabio Gallo torna ad assaggiare una goleada in casa e lancia la caccia all’ultimo miglio che può valere una salvezza con largo anticipo. “Abbiamo meritato di stravincere di questa partita. I margini però ci sono ancora, l’obiettivo è essere perfetti sapendo che non li saremo mai. Si poteva chiudere prima la partita, questo è un altro spunto su cui lavorare. I ragazzi sono contenti, ma sanno che possiamo ancora migliorare”.
Oggi Mastinu il migliore in campo, ma secondo il tecnico c’è ancora modo di vedere un giocatore più decisivo. “Il ruolo di Mastinu è un ruolo in cui bisogna fare parecchia fase difensiva. Oggi l’attacco ha dato una grande mano e ci ha dato modo di soffrire poco. Mastinu si accende ogni tanto e va bene, ma quando non si accende ha compiti difensivi. Aveva pause troppo lunghe che sta accorciando. Beppe deve fare la differenza sempre”.

Più dei singoli, piace al tecnico parlare del lavoro di gruppo. “Il gruppo è la nostra forza. Ho detto subito dopo la partita contro il Venezia, Marilungo è un caso inventato. Mi sono chiarito da adulto, siamo professionisti. Non posso permettermi di perdere nessuno. Gli attaccanti devono capire, e lo hanno capito, che ho un comportamento leale con loro. Io faccio giocare chi sta meglio. Ho visto Forte e Marilungo bene e hanno giocato loro, altre volte ho scelto Granoche. Il fatto di farsi trovare pronti significa che tutti credono nel progetto e nelle mie parole. Di insostituibile non c’è nessuno, dai giocatori a chi è nel mio staff”.
I subentrati hanno chiuso il match. “Augello da luglio a oggi è una persona e un giocatore diverso. E’ il futuro dello Spezia, ha corsa, intelligenza e qualità morali. Maggiore? E’ più grande della sua età. Chiaro che l’arrivo di Mora ha dato sostanza a tutto il centrocampo e ha alzato il livello di competizione di questo gruppo. Nessuno ha la serenità di giocare una partita da titolare se non lo merita”. Lo Spezia tocca quota 39 punti. “Andiamo a Bari contro la squadra che forse ci ha messo in maggiore difficoltà all’andata. Andremo con consapevolezza di potersela giocare con tutti, con l’idea di fare risultato. Poi avremo due partite in casa e il Picco è il nostro fortino come si sa. Dobbiamo fare in modo che continui a essere il nostro fortino, sapendo che fare risultato in casa non è mai facile. Continuiamo con grande fiducia e grande autostima”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News