Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre - ore 11.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Italiano e Liverani emergenti, ma Parma-Spezia non è una sfida salvezza”

Il direttore aquilotto Meluso fotografa la situazione dopo un mese di serie A: “Siamo in crescita dal punto di vista fisico e mentale, ma guai ad abbassare la guardia. Il calcio è spietato. Lotteremo fino all’ultima giornata per salvarci”.

"guardo al futuro con molta serenità
“Italiano e Liverani emergenti, ma Parma-Spezia non è una sfida salvezza”

La Spezia - “Di solito non parlo così tanto. Per farmi conoscere però abbiamo ritenuto di fare questa conferenza. D’altra parte sono arrivato solo da due mesi”. Tutti cercano Mauro Meluso e Mauro Meluso raccoglie la stampa. L’inizio convincente dello Spezia, che ha già raccolto 4 punti, la coincidenza della sfida al suo ex allenatore Liverani, ne fanno l’uomo della settimana. “Non eravamo mai stati così poco reattivi all’inizio - dice in merito alla partita contro la Fiorentina -. In questo caso abbiamo invertito la tendenza, alcune disattenzioni hanno caratterizzato i primi minuti. Contro Milan e Sassuolo c’erano carenze dal punto di vista fisico, mentre domenica scorsa abbiamo chiuso in crescendo. Due chiavi di lettura: siamo una squadra con un’identità che viene fuori sempre, la condizione fisica è in netto miglioramento”.
Liverani e Meluso, a Lecce anni piedi di soddisfazioni. “Con lui ho vissuto anni splendidi. Anche l’ultimo, quello della retrocessione che è stata immeritata. Se non ci fosse stata la pandemia, io credo che ci saremmo salvati. Con lui ho un grande rapporto, professionale e di stima personale. Mi ha dato molto e gli sono grato, spero di aver dato qualcosa anche io a lui. Non si può dire che l’ho scoperto perché aveva già allenato Ternana e Genoa, più un passaggio in Inghilterra. A Terni aveva fatto un mezzo miracolo. Ha grandi qualità nella gestione del gruppo, è innovativo nelle idee calcistiche. Insieme ad Italiano, a Gotti, De Zerbi e Juric mantengono alta la tradizione degli allenatori italiani. Gattuso e Pirlo sono già arrivati dal altissimi livelli, Liverani ed Italiano sono sicuramente tra gli emergenti. Conosco meglio Liverani per ora, conoscerò meglio Italiano man mano che si va avanti”.

Ma non si permette di dare dritte al suo allenatore. “Consigli ad Italiano? Non ne ho. Sarà una bella partita perché entrambe le squadre giocano a pallone. Sarà uno spettacolo vivo”. Parma-Spezia sono già punti salvezza? “Non si può parlare di questo con il campionato iniziato da poco. Loro hanno calciatori sulla carta più importanti dei nostri, hanno fatto investimenti sui giovani da quando è arrivata la nuova proprietà. Credo che sia una sfida tra una squadra destinata a lottare fino all’ultima giornata, lo Spezia, e una che si è consolidata in serie A da qualche anno. Quello che dirà il campionato, oggi non si può dire”.
Il Parma ha undici assenti, lo Spezia fino all’ultima partita ne aveva nove. “A me interessa molto ciò che succede da noi. Ho assistito all’allenamento e ho visto uno spartito che non cambia mai. C’è un modo di lavorare concreto, una squadra che è in crescita fisica ma anche mentale. Non credo sia semplice affrontare la Fiorentina, con un parco giocatori molto più importante del nostro, e rimontare due reti. Sono veramente contento, guardo al futuro con molta serenità”. Ma senza sentirsi arrivati. “Il risultato è la panacea di tutti i mali e aiuta a vedere tutto positivo. Ma non ci dobbiamo cullare sugli allori, perché il calcio è spietato. La partita di domenica scorsa ci ha detto che Piccoli e Nzola sono giocatori importanti. Il francese era evidentemente in ritardo nei primi giorni in cui è arrivato, invece in poco tempo ha trovato una brillantezza invidiabile. Ha talento dal punto di vista atletico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News