Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Ottobre - ore 10.13

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Gruppo coeso, ancora tanto da dimostrare”

Lo spezzino doc Luca Vignali fresco di rinnovo e di esordio nel quasi-derby dell'Ardenza. “Con il Livorno giocato un buon primo tempo, poi ci siamo difesi. Sfruttiamo la sosta per recuperare gli infortunati. Stiamo ancora crescendo”.

"orgoglioso d'essere qui. tanti auguri spezia!"
“Gruppo coeso, ancora tanto da dimostrare”

La Spezia - Luca Vignali, vice capitano in Spezia-Livorno da spezzino e da giocatore jolly. Cambiano gli allenatori, lui lo spazio per giocare se lo ritaglia sempre che sia centrocampo, difesa o attacco. E’ arrivato anche il rinnovo fino al 2023: “Era quello che volevo io, quello che voleva la società. Sono orgoglioso di avere questa maglia addosso”.

Per lei una doppia soddisfazione vincere a Livorno...
“Averla giocata da titolare fa tutto un altro effetto. Era importante prendere un po’ più di consapevolezza in trasferta, questa volta oltre alla prestazione è arrivato il risultato a differenza che a Verona. Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, nel secondo ci siamo dimostrati solidi mantenendo il risultato. Loro hanno dimostrato qualche difficoltà, ma questo non sminuisce la nostra buona prova. Il gioco è stato ottimo, sempre con qualche minuto di black out una volta subito il gol. Poi è arrivato il terzo e abbiamo chiuso la partita”.

Vignali all’esordio, lo Spezia vince. Ormai è una costante
“Speriamo di portare questa fortuna anche nelle altre partite (ride, ndr). E’ stato un esordio diverso, quello contro la Salernitana era la prima partita in assoluto. Ormai non subisco più quell’emozione che avevo allora. Ora mi devo far trovare pronto quando mi chiama il mister”.

Un gruppo nuovo, che sta ancora crescendo
“Vedo un gruppo molto unito nonostante i tanti nuovi. Abbiamo trovato subito la giusta coesione. Ci sono ampi margini di miglioramento, ci sono tanti meccanismi da sistemare, da imparare al meglio e abbiamo ancora tanto da dimostrare sul piano del gioco. Il primo tempo di Livorno è stato ottimo, ma dobbiamo estenderlo anche al resto delle partite”.

Lo Spezia compie 112 anni oggi. Gli spezzini in campo non mancano
“Come dico tutti gli anni, è un orgoglio essere qui. Tanti auguri Spezia!”

I prestiti hanno fatto bene a lei e a molti suoi colleghi
“Sicuramente nei sei mesi in prestito ho preso più consapevolezza di me stesso. Andare fuori ti da qualcosa in più, anche se non giochi sempre. Ti abitui a un altro clima, ti mette addosso una corazza. Sono tornato più consapevole e con più voglia di fare e di dimostrare che posso stare in questa squadra”.

Con il Pescara un test importante contro la capolista
“Loro sono un’ottima squadra e sono in forma. Devono però venire a giocare al “Picco” per confermarsi i migliori”.

Lei si è dimostrato un jolly per Marino, da utilizzare per togliere le castagne dal fuoco
“Sicuramente. Un’arma in più. Quando c’è un’assenza possiamo ricoprire tanti ruoli. Quest’anno sono stato impostato come terzino, poi sono stato utilizzato anche come esterno alto come quando ero piccolo nelle giovanili. Devo dire che mi trovo a mio agio sulla fascia destra e sto perfezionando i movimenti da terzino. Penso sarà il mio ruolo, ma nessuno mi vieta di spostarmi”.

E’ uno Spezia che ama giocare e attaccare
“Si vede l’impronta del mister, scendiamo sempre in campo cercando di imporre il nostro gioco e di mantenere il possesso palla. Dobbiamo imparare a metterlo in pratica anche per addormentare la partita e non solo per andare all’attacco. Non disprezziamo la fase difensiva, la stiamo comunque curando”.

Quelli ali dal passo rapido sono difficili da marcare anche in allenamento?
“Decisamente, si fa fatica a stargli dietro! Bidaoui, Okereke, Gyasi e Pierini hanno un’altra marcia quando partono. I primi due gol di Livorno lo dimostrano, sono state due belle azioni corali, il terzo un contropiede ben gestito. Hanno preso consapevolezza della loro forza fisica e della velocità, sanno che possiamo mettere una palla sopra per mandarli in porta a fare gol”.

Un “Picco” caloroso vi aiuterebbe a estendere questo momento positivo
“I tifosi sicuramente ci danno qualcosa in più, a Livorno si è visto. Il settore era pieno e li abbiamo ripagati. Speriamo che contro il Pescara lo stadio possa spingerci oltre i nostri limiti”.

Avreste preferito non ci fosse la sosta proprio ora?
“Non ci fa molto comodo, ma dobbiamo guardare anche all’infermeria. C’è qualche compagno infortunato che potrà darci una mano dopo la pausa. In effetti da questo punto di vista ci fa comodo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News