Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Dicembre - ore 13.02

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Dovremo essere quasi perfetti contro questo Palermo”

Gallo ritrova il campo sperando in uno Spezia formato dicembre. “E’ sempre un’incognita ripartire dopo la sosta, anche per loro. Obiettivo 50 punti. Palladino? Magari gioca...”.

“Dovremo essere quasi perfetti contro questo Palermo”

La Spezia - “La ripresa lascia sempre incognite, sai come è finita e non sai come ripartirai. Il timore è questo, presumo sia di tutti. Chiaro che la settimana di lavoro poi ti da certe indicazioni, noi stiamo bene e direi che siamo pronti per affrontare questa partita nel miglior modo possibile”. E’ l’ora di tornare in campo ed è subito la regina del campionato che il calendario mette di fronte allo Spezia di Fabio Gallo. Per la squadra che ha sorpreso tutti nel finale dello scorso anno c’è l’attesa di capire se era tutta un’illusione o se i 30 punti sono frutto di progressi consolidati. La curva da parte sua prepara una coreografia per indirizzare la partita nel giusto verso. Il resto spetterà alla squadra. “A parte Masi, che è pressoché recuperato, gli altri stanno tutti bene. Ho scelta. Giani ha fatto un giorno a parte, devo fare qualche valutazione”.

Palermo imbattuto in trasferta e capolista. Cosa teme?
“Dobbiamo essere di nuovo quelli di Parma, senza contare la qualità degli avversari che dopotutto sono stati fermi dieci giorni come noi. C’è il mercato per noi come per loro, ma la qualità è davvero importante e l’hanno dimostrata nel girone d’andata”.

Come ha trovato Palladino?
“Sta abbastanza bene si è sempre allenato ma non gioca una partita ufficiale da ottobre. Non avrà il ritmo partita, ma con noi ha fatto tutto senza avere alcun problema. E’ integro, ha voglia di fare, sicuramente ci darà una mano. E’ questine di tempo”.

Viene in panchina?
“Magari gioca! E’ assolutamente convocato”.

E’ difficile ripartire a fari spenti dopo il percorso degli ultimi due mesi del 2017?
“Difficile per chi non ha vissuto il percorso dello Spezia. Continuo a dirlo: si deve passare da 50 punti. Se saremo bravi a farli velocemente allora penseremo ad altro. Sennò punteremo solo a quello fino alla fine. Mi hanno chiesto il mantenimento della categoria e a questo penso. Voglio una squadra che sia la stessa del girone d’andata, non possiamo prescindere da quello. Siamo diventati squadra in quel modo e questa deve essere la nostra arma”.

Il mercato obbliga a una cessione tra gli over. E’ un elemento che le da da pensare?
“Chiaro che stiamo cercando giocatori, non posso negare l’evidenza. Uno o più giocatori, perché il mercato va avanti e si aprono i saldi verso la fine della finestra. In quel senso tutto può succedere. Affronteremo il problema nel momento in cui si presenterà. Fino al 31 di gennaio la lista è aperta e ogni settimana può cambiare. In questo senso sto rimandando il problema all’ultimo. Chiaro che se dovessimo acquistare un over dovremo fare una scelta dolorsa. Ma io non posso guardare all’affetto per i giocatori, devo prendermi le mie responsabilità”.

Okereke, Acampora, Saloni e Vignali sono andati in prestito. Che pensiero ha per loro?
“Li ho salutati con dispiacere di non potergli più insegnare qualcosa per questa stagione. Ma è giusto facciano un percorso, forse più tortuoso ma che possa dargli più soddisfazioni. Se giochi in serie A e non scendi mai in campo vuol dire che non è la tua categoria, e così vale per la serie B. Io penso che si debba sempre cercare di essere protagonisti capendo qual è la propria dimensione. Da calciatore ho sempre percorso questa strada”.

Come si può battere una corazzata come il Palermo?
“Il Palermo ha difetti come tutte, ma noi dovremo essere quasi perfetti. Determinati, corti, aggressivi e pronti a sfruttare le occasioni che ci meriteremo di avere. Hanno grande palleggio che sono bravi a imporre, infatti ci sono riusciti con tutte le squadre che hanno affrontato. A volte ci sono partite in cui lasci il pallino della costruzione a loro cercando di essere concreto al momento giusto”.

Nestorovski è l’uomo in più dei rosanero
“Ha fatto 11 gol in serie A con una squadra retrocessa, questo parla per sé. Però se marcato nel modo giusto, se si interpreta bene la fase difensiva, cosa che all’andata non abbiamo fatto bene senza rendersi conto di quanto noi fossimo indietro rispetto a quel Palermo con un blocco consolidato, tutti sono arginabili. Ho visto tanti giocatori forti in questo girone d’andata e tanti di loro hanno fatto fatica contro lo Spezia. Di questo devo dare merito ai miei ragazzi: penso a Di Gaudio che contro De Col ha fatto fatica, o al suo compagno Insigne. Voglio pensare che abbiamo le qualità per fermare anche Nestorovski”.

Chi in attacco per lo Spezia?
“Mi prendo l’allenamento di oggi per scegliere. Sono sincero: non ho ancora deciso”.

Domani si attende un bel colpo d’occhio al “Picco”.
“Lo zoccolo duro non è mai mancato, ci ha criticato dopo Ascoli o il pareggio con il Cittadella ma non ci ha mai abbandonato. Spero che anche gli altri capiscano quanto questa squadra abbia voglia di fare bene e di portare a casa un grande campionato”.

Il mercato della B è appena decollato. Crede ci saranno scossoni nelle gerarchie?
“Ci sono squadre che stanno acquistando in maniera forsennata, ma l’ingordigia e la voglia di andare a prendere un giocatore che rappresenta un’occasione non è sempre positiva. Noi avevamo già pensato ad acquisti mirati dove potevano servire e così faremo senza stravolgere un gruppo che ha qualità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News