Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 22.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Crisi o no, il Frosinone è sempre rimasto là in alto"

Gallo guida lo Spezia in una delle trasferte più complesse della stagione. "Il loro un momento particolare, sfruttiamo l'aspetto mentale. Devo gestire i giocatori più esperti. Mastinu? Non so quando tornerà".

"Crisi o no, il Frosinone è sempre rimasto là in alto"

La Spezia - “Il Frosinone non è solo Ciano”. Così Fabio Gallo ha descritto la prossima avversaria del suo Spezia quest'oggi in conferenza stampa. Uno Spezia che, contrapposto al brutto momento dei ciociari che hanno passato la settimana in ritir a Roma, arriva dall'ottimo pareggio con l'Empoli che, come ha affermato il tecnico spezzino, ha addirittura lasciato l'amaro in bocca per la mancata vittoria. Una gara che ha consegnato qualche aquilotto ancora acciaccato, sarà compito del loro allenatore gestire al meglio una rosa che a detta sua sarà fondamentale avere completamente a disposizione nelle ultime otto partite di campionato.

Il pareggio con l'Empoli l'ha visto come un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?
"Io guardo sempre la partita, è la squadra è stata all'altezza della situazione. Avremmo meritato di vincerla. L'Empoli con quel pareggio ha comunque una striscia attiva di 20 risultati utili consecutivi e fa capire il loro valore. Giocavamo con una squadra di assoluto valore. Inoltre, il fatto che il loro allenatore ci abbia fatto i complimenti ci fa capire quanto bene abbiamo fatto. Il pareggio prima del fischio d'inizio l'avremmo firmato tutti. A gara conclusa ha lasciato un po' di amaro in bocca. La punizione di Lopez? Walter se la sentiva ed è andata bene. Se non hai uno specialista vero e proprio, è giusto che calci chi se la senta maggiormente".

Il terreno di gioco è stato criticato da Andreazzoli, pensa che sia così “infame” come l'ha definito?
"Sicuramente è un fondo un po' particolare, con un primo strato umido, ma ritengo che una scelta accurata del tacchetto possa ovviare ad ogni problema. Probabilmente l'ha criticato perchè l'Empoli ha un terreno molto bello, come credo che anche il nostro sia all'altezza della situazione".

Adesso un Frosinone che ultimamente ha avuto dei problemi..
"Come tutti, abbiamo avuto uno o più periodi negativi. Nonostante tutto sono rimasti sempre in cima. Sarà una partita di spessore. Cerco sempre con lo staff di preparare le partite nel modo migliore tatticamente. Avremo ancora di fronte una squadra forte e organizzata, l'allenatore lo conosco bene, abbiamo fatto il corso insieme. Il loro aspetto mentale è abbastanza sul filo del rasoio. Dovremo cercare di sfruttare la loro negatività del momento. Dobbiamo trovare il modo di farci trovare pronti".

Ciano il loro uomo più importante?
"Non mi fermerei a lui, pensiamo a Dionisi, Citro. E' una squadra completa, con centrocampisti che sanno impostare e difendere. E' il complesso Frosinone ad essere importante. Se la salvezza può arrivare da questa trasferta? Lo spero, lavoriamo da luglio per questo".

Capitolo infortunati?
"Marilungo e Lopez sono rientrati subito. Maggiore ha lavorato con la squadra, domani deciderò se portarlo in trasferta. Abbiamo ancora dei problemi di affaticamento per quanto riguarda i giocatori più esperti. La gestione deve essere attenta. Ho la necessità di avere la rosa al completo in vista di queste ultime partite. Ho la fortuna di avere una rosa lunga, se qualcuno dovesse farmi capire di non essere al 100% ho l'obbligo di prenderlo in considerazione e vedere chi far giocare. Il rientro di Mastinu? Non lo so quantificare".

Il Frosinone viene da una settimana di ritiro, non ha pensato anche lei di farlo quando i risultati non vi sorridevano?
"Da ex calciatore ragiono per quelle sensazioni che ho avuto quando li ho fatti e non ho mai avute di positive. Ritengo che non ci siano cose migliori quali le tue abitudini. Non penso che togliere la tranquillità di passare del tempo con la famiglia o semplicemente a fare quello che svolgi di solito possa essere un'arma vincente. Quando guardo i miei ragazzi vedo che sanno gestirsi da soli. Non critico il Frosinone, ognuno fa le proprie scelte, ma io obiettivamente non sono per i ritiri".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News