Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 27 Gennaio - ore 17.26

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Ci sarà un'accelerata, dobbiamo esserci anche noi"

Mister Italiano pronto per la sfida al 'suo' Hellas: "Mettiamoci tutti qualcosa di più e troveremo i punti".

Ripresa
"Ci sarà un'accelerata, dobbiamo esserci anche noi"

La Spezia - Torna in campo la Serie A, torna in campo lo Spezia, che domani alle 15.00 ospita al Picco l'Hellas Verona di mister Juric. A quota 11 punti (di cui uno raccolto nelle ultime cinque gare) gli uomini di Italiano, a 20 punti gli scaligeri, rivelazione della scorsa stagione che in questa sta trovando solide conferme. Defezioni dell'ultimo minuto in casa ligure, complice la positività al Covid-19 di Matteo Ricci e Gennaro Acampora. “Non ci voleva – ha affermato mister Italiano nelle dichiarazioni pre partita -, le loro assenze si vanno ad aggiungere a quelle che già avevamo. Però siamo in tanti e sempre in grado di schierare una formazione di assoluto livello. Chi sarà in campo domani contro il Verona onorerà il campionato e la maglia, come accade da inizio campionato”.

È chiaro che in casa Spezia c'è voglia di ricominciare a tradurre in punti le buone prestazioni. “Fare punti è importante, dobbiamo tornare a condire il gioco con i punti. Se le prestazioni continueranno ad essere queste sono convinto che i risultati arriveranno. La base c'è, mettendo ancor più attenzione e applicazione, soprattutto nelle due aree, riusciremo a fare punti. Purtroppo qualcuno l'abbiamo lasciato per strada. Ripeto, se non vogliamo aver motivo di recriminare, mettiamo tutti qualcosa in più: io, chi gioca, chi subentra. Più spirito, più furore. Una scivolata in più, quella corsa per fare una chiusura, un aiuto al compagno. Possiamo trasformare le nostre buone prestazioni in ottime prestazioni”.

Idee chiare da parte del mister su questa ripresa. “Finora la medio bassa classifica è andata piano, ma sono convinto che ora ci sarà una accelerata, e dentro ci dobbiamo essere anche noi. Si inizieranno a fare punti importanti. Del resto nei bassifondi della classifica ci sono squadre allestite per non stare lì. Non so quale sarà la quota salvezza, non faccio tabelle, l'importante è andare in campo per fare prestazioni ottenendo risultati”. Infine uno sguardo a quell'Hellas che per Italiano vuol dire tanto. “Undici stagioni, 260 partite, tanti amici, una squadra e una città che amo, un legame indelebile. Una squadra, l'Hellas, che sta facendo grandissime cose. Gioca un calcio aggressivo e organizzato, ha un bravo allenatore, elementi di livello e giovani di prospettiva”. Ma domani le ragioni del cuore faranno spazio a un presente in maglia bianca e alla fame di punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News