Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Aprile - ore 22.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Cerri è fondamentale per il gioco del Perugia"

Mister Gallo guida lo Spezia sul campo della squadra del momento. "Vengono da quattro vittorie, spesso ti lasciano giocare anche in casa loro. Mai più disattenzioni come quella di Bari. Rimpianto Diamanti? Inutile rispondere...".

"Si sono fatti trovare tutti pronti"
"Cerri è fondamentale per il gioco del Perugia"

La Spezia - Bisogna stare più attenti sulle palle inattive. E' questo il tasto su cui Fabio Gallo ha battuto in settimana e nella conferenza stampa prima della partenza per Perugia. Le due reti subite da calcio da fermo nelle due recenti partite hanno infatti costato parecchi punti ad uno Spezia che, comunque, si è dimostrato molto solido nella trasferta di Bari. Una prestazione che non è una novità per gli aquilotti, sempre positivi con le squadre meglio posizionate in classifica.

Se dovesse scegliere di giocare solo con le squadre medio-basse in classifica o con le medio-alte in classifica, viste le buone prestazioni che si sono sempre fatte con queste ultime, con chi preferirebbe giocare?
"In effetti la squadra ha sempre fatto bene con le squadre forti, ma è una questione di caratteristiche. Siamo più bravi a far la partita quando gli altri fanno la partita. Non è questione di moduli, coraggio o mentalità, solo di caratteristiche degli avversari".

Le prestazioni dei singoli l'hanno soddisfatta? C'erano tanti nomi che spesso hanno giocato poco.
"Si sono fatti trovare tutti pronti, li vedo tutti i giorni ad allenarsi, non avevo timore a farli giocare, sono giocatori che si allenano sempre al massimo. Lo stesso Juande, che recentemente ha trovato poco spazio, si candida a fare una bella parte finale di stagione".

Forte pare in continua crescita...
"Forte ha sempre lavorato dal primo giorno nello stesso modo, cercando di migliorarsi continuamente. Anche nei momenti in cui ha giocato meno ha sempre continuato a lavorare duramente. Credo abbia nelle sue corde la doppia cifra, è bravo di testa, ad attaccare il secondo palo, ha struttura e forza, fastidioso da marcare. E' bravo perchè vuole sempre migliorare e non si accontenta mai. Non mi meraviglia questa crescita, nei prossimi anni secondo me potrebbe far parlare di sè".

Di chi è stata la disattenzione che è costato il gol a Bari?
"E' stata una disattenzione di tutta la squadra. C'è rammarico perché abbiamo preso un gol evitabile e mi fa girare le scatole. E' stata una prestazione importante, l'ennesima dimostrazione del fatto che ho a disposizione dei professionisti. Questo gol mi ha fatto arrabbiare più di quello con la Ternana, non si possono prendere reti da palla inattiva. Ne abbiamo prese due di fila, non va bene. Anche perché le prestazioni vengono anche giudicate in base ai risultati, non mettendo in mostra quanto di bene abbiamo fatto in Puglia".

Nel Perugia da poco gioca un certo Diamanti, che nei calci piazzati è uno specialista. Si era vociferato di un suo possibile arrivo in maglia bianca questa stagione. Considerato il fatto che sta giocando con il trequartista, le avrebbe fatto piacere averlo con lei?
"Non lo ho, è inutile rispondere".

Come sta la squadra dopo due partite ravvicinate?
"Sta bene, grossi problemi non ci sono, vediamo che scelte fare. Ho ancora dei dubbi e me li porterò fino a domani. La formazione sarà fatto in modo che le caratteristiche nostre combacino al meglio con quelle degli avversari".

Gilardino è in condizione? E Palladino quando si rivedrà?
"No, non lo è. Palladino è ancora a parte, penso però che lunedì rientrerà con la squadra".

Teme gli attaccanti del Perugia?
"Ogni settimana ci sono attaccanti bravi, il problema si pone ogni settimana. Così come lo sono per gli altri, affrontare i nostri attaccanti non è sicuramente facile. Di Carmine e Cerri sono indubbiamente ottimi attaccanti, forse per il loro gioco di squadra, però, è più importante quest'ultimo, nonostante Di Carmine rimanga un gran finalizzatore".

Il Perugia con il passaggio al 3-5-2 ha cambiato passo, non trova?
"Arrivano da quattro vittorie, quella con il Foggia è stata forse la più faticosa, visto che i pugliesi hanno fatto un bella partita. La difesa a tre del Perugia, che spesso diventa a cinque abbassandosi, è decisamente solida. Una volta che recuperano palla, poi, verticalizzano subito su Cerri per ripartire. Bisogna stare molto attenti perchè, nonostante giochino in casa, spesso fanno fare la partita agli avversari per poi colpirli in contropiede".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News