Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Ottobre - ore 10.13

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Bel calcio a sprazzi, ora cerchiamo continuità”

Il primo Spezia casalingo di Pasquale Marino diverte, soffre e vince: “Abbiamo chiuso i varchi con l’agonismo. Belli i gol, ma soprattutto si è vista voglia di vincere. Ora 15 giorni per entrare in condizione”.

“Bel calcio a sprazzi, ora cerchiamo continuità”

La Spezia - “I ragazzi sono stati bravi a non disunirsi dopo il gol preso al primo minuto. Il Brescia palleggia bene, sono brevilinei e fastidiosi per la difesa. Siamo riusciti a rimontare, ma il gol del pareggio loro è stata una nuova mazzata. Perse un po’ le distanza, abbiamo lottato nonostante alcuni siano indietro di condizione. Con l’esperienza e con l’agonismo abbiamo chiuso tutti i varchi dove non potevamo arrivare con altri mezzi”. Pasquale Marino elogia un gruppo che a tratti ha messo in campo il gioco cercato dal mister. La fascia destra pare un passo più avanti, ma è questione di condizione fisica soprattutto. “Non eravamo molto reattivi nello scalare su Tonali, quando uscivano eravamo in ritardo e loro pizzicavano il giocatore tra le linee mettendoci in difficoltà. La squadra ho cominciato a giocare negli ultimi minuti del primo tempo e creato qualche opportunità. I gol sono stati belli, arrivati con De Col e Okereke che hanno raggiunto bene il fondo e Pierini che è stato bravo a chiudere”.

Ma è sull’agonismo e la forza d’animo che lo Spezia si è fatto preferire soprattutto. “Ho visto tanta voglia di vincere, si è dimostrato in ogni frangente credo. Quella voglia che ora ci consentirà di lavorare bene per quindici giorni, cercando di trovare la condizione migliore per tutti compreso chi non è partito dall’inizio con noi. In questo momento offriamo un calcio bello a sprazzi, dobbiamo trovare continuità - dice il tecnico, che poi ritorna sulla tattica - Se affronti una squadra come il Brescia e gli lasci campo, poi devi sprecare moltissime energie per riconquistare la palla perdendo lucidità in attacco. Piano piano abbiamo sofferto meno e ci siamo riproposti bene. Con la palla tra i piedi abbiamo giocato un po’ meglio. Complessivamente credo che la prestazione ci sia stata”.

I movimenti sono ancora da oliare. “Pressando alto spesso siamo arrivati fuori tempo, quando è entrato Gyasi e Okereke ha fatto la prima punta era logico avere più campo da aggredire. Quando c’è un giocatore strutturato serve una pressione più alta, quando c’è un veloce invece partiamo più da dietro”, dice in merito al cambio di Galabinov che è stata una delle chiavi per la vittoria. “Pierini? Una partita importante la sua, poi era stanco verso il finale come tutti. Avevamo già fatto due cambi e dovevo aspettare perché Crivello aveva i crampi, sennò sarebbe stato il momento di Bidaoui, un altro che aggredisce bene gli spazi. Non c’è stata la possibilità questa volta. Okereke ha fatto l’assist e si è molto sacrificato in fase difensiva. Mi è piaciuto. Abbiamo commesso tutti degli errori, ma quando ci muoveremo davvero bene - e a sprazzi si è visto - sicuramente creeremo più opportunità da gol”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News