Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Abbiamo una fisionomia che non voglio tradire”

Marino porta lo Spezia sul campo del Perugia, che in casa fa faville. “Non dovremo distrarci mai, noi fuori casa abbiamo fatto prestazioni anche eccellenti. L’approccio? Dura novanta minuti”.

“il paracadute fa la differenza”
“Abbiamo una fisionomia che non voglio tradire”

La Spezia - “Affrontiamo una squadra che in casa ha fatto quasi il pieno di punti. Sappiamo delle dofficoltà che potremo incontrare ma questo ci deve essere solo di stimolo per curare i dettagli. Non possiamo sbagliare niente ed essere bravi a sfruttare le opportunità” Pasquale Marino trova allo specchio un Perugia che come il suo Spezia si esalta soprattutto in casa. E’ l’ennesimo test per vedere se la versione da viaggio della sua squadra sarà in grado di scrollarsi di dosso l’etichetta di formazione sprecona.

Nella altre trasferte lo Spezia ha preso gol per disattenzioni che si potevano evitare
“C’è sempre da migliorare, anche in casa. Fuori casa non abbiamo raccolto tanto nonostante abbia visto alcune prestazioni superiori a quelle fatte al Picco. Se non sblocchi subito rischi di non realizzare quanto costruisci. Cerchiamo di indirizzare la partita nella giusta direzione da subito”.

Maggiore, Crimi e Galabinov non disponibili come Bidaoui squalificato
“Gli altri si sono allenati bene e sono tutti disponibili”

Okereke è sulla bocca di molti operatori di mercato. Una distrazione per lui?
“Se ne parla da un po’ di tempo ma ha fatto sempre il suo dovere. Deve anzi essere uno stimolo in più a fare sempre meglio. Da questo punto di vista cerchiamo di isolarci da quanto si possa dire all’esterno”.

Al “Curi” è passato solo il Carpi tutto difesa e contropiede di Castori
“Le partite si vincono non solo con la tattica. Puoi fare tutta la tattica che vuoi ma se poi sbagli dietro e non segni davanti... Noi abbiamo una fisionomia precisa, cerchiamo di portarla avanti. Questa squadra anche se ha un suo profilo di un certo tipo difficilmente ha preso gol su ripartenza. Vuol dire che riusciamo a rimanere equilibrati finché siamo in partita”.

Anche il Perugia fuori casa non vola. E’ una questione di approccio come per lo Spezia?
“L’approccio deve valere per novanta e passa minuti. A prescindere dall’avversario. Sicuramente in casa abbiamo la mano del pubblico che ci spinge, ma questo non ci deve far pensare che fuori casa ci sia una qualche differenza. Non dobbiamo dare mai niente per scontato. Io credo che l’approccio sia sempre stato positivo, non facciamoci condizionare dal fatto che dopo 40 secondi abbiam preso un gol ad Ascoli visto che abbiamo creato subito dopo due occasioni per il pareggio. E’ stato un gol casuale per la dinamica, un rimpallo. Bisogna partire bene e cercare di durare tutta la partita”.

I monte ingaggi della serie B dimostrano che chi ha il paracadute gioca un altro campionato dal punto di vista finanziario.
“Purtroppo è così. Chi ha più disponibiltà economica si può permettere ingaggi importanti. Noi siamo contenti di quanto stiamo facendo considerando che la società guarda anche al budget, certo che se ci fosse un equilibrio maggiore nella distribuzione il campionato potrebbe essere anche più avvincente. Alla lunga chi può operare sul mercato farà la differenza con gli innesti.”

La rosa del Perugia è considerata tra le più forti del campionato. Cosa si aspetta?
“Mi aspetto dallo Spezia una prova di maturità e di organizzazione. Il Perugia è ben schierato in campo, parte sempre da dietro e noi dovremo limitare gli errori tecnici perché loro sanno sfruttare le tue mancanze. Palleggiano bene, hanno uno spirito propositivo. Hanno un organico sui livelli di molte squadra. Hanno giovani interessanti, esperti con spessore e storia. Un bel mix che ha dimostrato di essere compatto”.

Verre trequartista è la chiave trovata da Nesta per il salto di qualità
“Un giocatore che da qualità, arriva al gol con facilità in questa collocazione e quindi sarà da tenere d’occhio come tutti gli altri. I centrocampisti si inseriscono bene per esempio. Ci abbiamo lavorato in settimana, dobbiamo portarlo in campo”.

Okereke segna molto, i centrocampisti anche, ma le ali no in questo momento
“Ci mancano alcuni gol ma non solo dagli attaccanti esterni. Il gioco che fanno aiuta dopotutto i centrocampisti stessi, da cui mi aspetto altri gol. Lo schema del gol di Augello? Basta buttarla dentro”.

Andrea Bonatti

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News